Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Qualcuno mi sa spiegare queste due espressioni?

iieiie Veterano Pro
modificato May 2017 in Apprendimento e linguaggio
Qualcuno di voi è in grado di spiegarmi il significato di queste due espressioni?

Si tratta di "modi di dire" che mi è capitato (e mi capita) di sentire, mio malgrado, piuttosto spesso.

Dico "mio malgrado" perché purtroppo, a tutt'oggi, non sono riuscito a coglierne il senso. Mi suonano come sequenze di parole casuali, prive di coerenza logica, alle quali è stato attribuito un significato completamente arbitrario che io non riesco a riconoscere in alcun modo.

E ogni volta che le sento è come se ricevessi un pugno in testa.

La prima è "come se non ci fosse un domani".
Prendo un esempio a caso trovato sul web: "Fare shopping come se non ci fosse un domani".
Ora, mi chiedo: se non ci fosse un domani (il che, immagino, presupponga che questo sia il mio ultimo giorno di esistenza), perché dovrei fare shopping, ossia acquistare delle cose? A che scopo?


La seconda espressione è "Ogni tre per due" (a volte anche nella versione commutata "Ogni due per tre").
Sento dire questo e l'unica cosa che riesco a pensare è: "Ogni sei?".
MononokeHimerondinella61LandauerKalanCyranoValentaloconiLisaLaufeyson
Post edited by Sophia on
«1

Commenti

  • MononokeHimeMononokeHime Moderatore
    Pubblicazioni: 2,368
    Mi hai fatto sorridere! :)
    "Come se non ci fosse un domani", nel caso dello shopping dovrebbe essere riferito al piacere nel fare shopping, che se domani finisce il mondo oggi voglio fare la cosa che più mi piace quanto più posso.
    O forse anche al fatto che se ci sono gli sconti è meglio approfittarne più che si può perché domani terminano e quindi è come se finisse il mondo.
    Per "ogni 2x3" penso si riferisca al fatto che una cosa accada molto spesso, cioè ogni due volte su tre. Anch'io la sento usare ma al momento ho un vuoto di memoria e non ricordo quando è in che contesto.
    iierondinella61Fenice2016Eirene
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
  • pokepoke Andato
    modificato May 2017 Pubblicazioni: 1,721
    Tre per due è utilizzato dagli esercizi commerciali per indicare questo:
    Ogni 3 prodotti (oggetti) che prendi, ne paghi 2.

    Esempio:
    Vai al supermercato e la promozione sul volantino è
    Succhi di frutta 3 per due.
    Quindi ipotizziamo che un succo costi 1 euro, puoi prendere 3 succhi a 2 euro.
    Se prendi 2 succhi, paghi 2 euro.
    Se prendi un succo paghi 1 euro.


    Se non ci fosse un domani
    È un'espressione che non ho mai sentito, ma credo faccia leva sull'induzione al consumismo, a cui le persone nornali, sono state condizionate.
    L'atto di spendere/possedere è associato emotivamente ad un evento positivo e incentivato, la razionalità ci porta a considerare l'aspetto economico (se spendo rimango senza soldi/mi è necessario ecc), il messaggio evoca un ipotetico non domani, ed è come se inducesse a "pensare": non vi è un domani quindi se oggi fosse il tuo ultino giorno, non ti toglieresti tutti gli sfizi (consumistici)?
    In parole semplici il messaggio induce a non pensare razionalmente, soddisfando il principio della riprova sociale che gratifica chi spende.

    iie
    Post edited by poke on
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 5,325
    Prova a cambiare azione.
    "Fare sesso come se non ci fosse un domani".
    Significa che se tu sapessi che non ci sarà più un domani (perché arriva la fine del mondo, o perché sai che quel partner non lo vedrai più), faresti tantissimo sesso perché poi sai che non ne avrai più. 
    Ho usato il sesso perché di solito piace molto a tutti, invece lo shopping è più soggettivo e legato a questioni economiche. Io per esempio in vista della fine del mondo non andrei certo al centro commerciale. Più facilmente "dipingerei come se non ci fosse un domani". O mangerei tantissima cioccolata.

    "Ogni due per tre" vuol dire spesso. Ogni tre per due è una formula scorretta, credo nata dalla familiarità del 3x2 dei supermercati. 
    Es: "questo scaldabagno si rompe ogni due per tre"
    iieAmelierondinella61Fenice2016DrMoodyEireneValenta
  • iieiie Veterano Pro
    Pubblicazioni: 697
    Grazie per le risposte.

    Per quanto riguarda l'espressione (commutativa) "ogni tre per due": ho familiarità con la versione "paghi due, prendi tre" proposta da @poke, ma mi riferivo qui alla versione "molto spesso" di cui ha parlato @MononokeHime (anche se la sua spiegazione è praticamente identica a quella che ho già ricevuto più volte in passato, e che trovo del tutto insoddisfacente - "due su tre" non dovrebbe essere piuttosto "due diviso tre"? (inoltre questa spiegazione non giustificherebbe la commutatività dell'espressione, cosa che avevo volutamente sottolineato)).


    Ho trovato interessante la visione in ottica consumistica/irrazionale di "come se non ci fosse un domani".
    Tuttavia anche questa è per me insoddisfacente, dato che la stessa espressione viene usata anche in contesti molto diversi, come ad esempio (una frase che ho sentito dire riferita a una persona che il giorno prima era stata male) "Ha vomitato come se non ci fosse un domani".
  • iieiie Veterano Pro
    Pubblicazioni: 697
    Quindi, stando a quanto afferma @Newton, "ogni due per tre" NON è commutativa (ed è interessante che, nel dimostrarne la non commutatività, sia stato trovato un legame tra le due diverse interpretazioni emerse nei post precedenti).

    Resta però il fatto che il significato di "ogni due per tre" nel senso di "spesso" mi appare del tutto ingiustificato e incomprensibile.


    Sull'espressione "come non ci fosse un domani", invece, sottolineo nuovamente che ho sentito usarla anche per indicare cose che chiaramente non "piacciono" (come vomitare).


    Sono confuso.
  • pokepoke Andato
    Pubblicazioni: 1,721
    I modi di dire, non sono logici, a volte conviene ascoltarli solo per la musicalità che producono.
    Considera che sono come delle scorciatoie linguistiche molto approssimative.
    Hanno un senso che poi viene spalmato in altri contesti.
    Le persone mediamente li utilizzano senza riflettere sul loro significato logico e letterale.

    Come se non ci fosse un domani, forse può essere interpretato come
    Ho xxx tutto quello che avevo da xxx, come se questa azione la potessi fare solo oggi. Quindi senza un domani che rateizzasse xxx .

    Amelie
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 5,325
    È perché stai prendendo alla lettera. 
    Quando uno dice "sto vomitando come ci fosse un domani" perde la connotazione di piacere da consumarsi il più possibile, ma fa comunque riferimento al fare qualcosa fin allo sfinimento.
    rondinella61LandauerDrMoodyEireneValentaMononokeHimeamigdala
  • LifelsLifels Colonna
    Pubblicazioni: 1,833
    @iie in effetti in questo caso la logica individuata precedentemente non è applicabile, probabilmente quell'espressione è nata come spiegato da da Poke, poi la gente ha finito per usarla semplicemente come sostituto di "tantissimo", ho incontrato di rado nt che si preoccupino della logica dietro alle espressioni che utilizzano
    iieNewtonrondinella61
    Tutto “tra virgolette”

  • MononokeHimeMononokeHime Moderatore
    Pubblicazioni: 2,368
    Mi hai fatto sorridere di nuovo! :)
    Il fatto è che anche a me "come non ci fosse un domani" messo in alcuni contesti lo trovo assurdo, nel senso che mi immagini situazioni poco credibili al limite del ridicolo (come per lo shopping: domani finisce il mondo! Come posso passare gli ultimi istanti della mia vita? Ma certo! Facendo una cosa assolutamente inutile per comprare oggetti che non potrò mai utilizzare! :D )
    Per il vomito... lasciamo stare :P
    AmelieFenice2016
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
  • iieiie Veterano Pro
    Pubblicazioni: 697
    L'unica conclusione che posso trarre è che devo prendere per buoni i significati:

    "ogni due per tre" (o, impropriamente, "ogni tre per due") --> "spesso";

    "come se non ci fosse un domani" --> "fino allo sfinimento",

    e rinunciare a capire.

    Grazie a tutti.
    amigdala
Questa discussione è stata chiusa.
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online