Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Come si fa a capire quando, nei vari contesti frequentati, una persona diventa amica?

Mi chiedo come si faccia a stabilire se nei vari contesti (Scuola, lavoro, forum... qualsiasi cosa) le persone frequentate siano amiche oppure solo colleghi, compagni di scuola, insegnanti... ?

Per quanto mi riguarda provo sentimenti di amicizia nei vari contesti, ma quand'è che si stabilisce che non si è solo colleghi ma si è amici? 
Andato46AmelieBlindmarielsilvia78
Ero solita pensare di essere la persona più strana del mondo ma poi ho pensato, ci sono così tante persone nel mondo, ci dev'essere qualcuna proprio come me, che si sente bizzarra e difettosa nello stesso modo in cui mi sento io. Vorrei immaginarla, e immaginare che lei debba essere là fuori e che anche lei stia pensando a me. Beh, spero che, se tu sei lì fuori e dovessi leggere ciò, tu sappia che sì, è vero, sono qui e sono strana proprio come te.

Frida
Taggata:

Commenti

  • Andato46Andato46 Senatore
    Pubblicazioni: 5,160
    La prima cosa che mi viene in mente, è quando due persone condividono qualcosa di sé che va oltre ciò che le unisce in quel contesto. Oltre a una sincerità, profondità e fiducia anche a parlare degli argomenti "ambientali" che vanno oltre quelle dovute per la serena convivenza.
    PhoebeBlindsilvia78
  • marielmariel Senatore
    Pubblicazioni: 1,551
    Mai capito!!!
  • Andato46Andato46 Senatore
    Pubblicazioni: 5,160
    Ovviamente la cosa dev'essere reciproca, sennò siamo solo noi che ci illudiamo, oppure per ingenuità ci apriamo troppo rendendoci anche vulnerabili.
    Phoebe
  • Andato_52Andato_52 Andato
    modificato May 2015 Pubblicazioni: 969
    Se non so in che maniera usare i termini, faccio sempre riferimento al dizionario.

    Amico è colui che si dimostra disponibile ed altruista nei tuoi confronti. Allo stesso tempo, affinchè egli sia tuo amico, tu devi volergli bene ed amarlo.
    In sintesi ed in maniera generale, gran parte di quelli che comunemente vengono chiamati "conoscenti" sono anche amici. Tuttavia, molte di queste amicizie sono di livello assai superficiale. Gli amici intimi sono pochissimi, o spesso non ci sono nemmeno.
    Post edited by Andato_52 on
  • Andato_87Andato_87 Andato
    Pubblicazioni: 3,049
    Vorrei saperlo anch'io.
    Anche per "amicizie" lunghe vent'anni, i problemi sono sempre dietro l'angolo: ingenuità da una parte e opportunismo dall'altra.
    ct87
Accedi oppure Registrati per commentare.
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online