Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Condividete la vostra esperienza sul Forum con il/la vostro/a partner?

Il mio compagno è stato diagnosticato Asperger da bambino e vive la sua condizione nella massima serenità e consapevolezza. Stiamo insieme da qualche anno e dall'inizio della pandemia siamo andati a vivere insieme. Con l'inizio della convivenza abbiamo scoperto molte cose nuove l'uno dell'altra, in particolare lui ha iniziato a notare in me una serie di comportamenti in un certo senso familiari. Così, quasi per scherzo, mi ha suggerito di fare un test online per capire se quei comportamenti rientravano nella descrizione di Asperger. Con mia sorpresa, più di un test ha messo in evidenza una supposta neurodiversità anche in me. Da quel giorno ci scherziamo su, ma io ho iniziato a mia volta un percorso di consapevolezza piuttosto serio.

Cercando i vari test su Google sono approdata sul sito di Spazio Asperger. Ho letto qualche articolo e ho iniziato a sfogliare il forum. Dopo qualche mese ho deciso di iscrivermi pensando che il confronto con persone con esperienze simili alla mia potesse aiutarmi in quel percorso di consapevolezza (salvo scoprire che mi aiutano moltissimo anche le esperienze diverse!).

E' successo però che il confronto (anche solo passivo, leggendo le discussioni) qui sul forum ha soppiantato quello con lui, che si è bloccato in una dimensione di scherzo. Qui invece ho trovato risposte a domande che neanche sapevo di dovermi porre, molte delle quali mi hanno aiutato anche nel rapporto con lui.

Pian piano arrivo alla domanda che dà il titolo al thread: lui non ha mai fatto test online e non partecipa (che io sappia) a nessun tipo di forum (né è iscritto a nessun social network). Io, per qualche ragione che mi è ancora ignota, non gli ho mai detto di essermi iscritta al forum e non condivido con lui le cose che imparo qui, o le emozioni che provo leggendo. E' come se stare qui sia un qualcosa di mio che non voglio rivelare, almeno per il momento. Questo mi crea notevoli sensi di colpa, perché nel nostro rapporto non ci sono zone in ombra (di  nuovo, che io sappia). 

Chi tra voi ha una relazione sentimentale condivide l'esperienza del forum con il proprio partner?
LinnaBlunottedavid
Pain reminds you the joy you felt was real. More joy, then.

Commenti

  • may13may13 Membro
    Pubblicazioni: 38
    Ops, forse ho sbagliato a formulare il post, vedo un link "Attach Poll", chiedo scusa e se posso rimediare in qualche modo. 
    Pain reminds you the joy you felt was real. More joy, then.
  • NemoNemo Moderatore
    modificato 21 April Pubblicazioni: 3,715
    may13 ha detto:

    Ops, forse ho sbagliato a formulare il post, vedo un link "Attach Poll", chiedo scusa e se posso rimediare in qualche modo. 

    Nessun errore: quando crei un post ex novo ti compare la possibilità di indire un sondaggio. Se non vuoi farlo, ignora e pubblica il post così come hai fatto.

    Sulla domanda iniziale: mia moglie e le mie figlie sanno che sono qui e ogni tanto capita che le metta al corrente di ciò di cui discuto: non hanno particolare interesse in merito, per cui salvo rari casi non le tedio con gli argomenti del forum, anche quando sono pertinenti alla mia esperienza, o possono coinvolgere il nostro rapporto. Se viene l'occasione ne parlo, ma nemmeno sempre citando la fonte.

    Penso che quando si "scopre" la neurodiversita' ci sia una fase in cui è necessario riflettere sulla propria condizione individuale, in cui si cerca di filtrare la propria vita attraverso la lente dell'autismo per definirsi meglio, per capire dove siamo noi e dove è la condizione autistica.

    È necessario che questo percorso venga condiviso con il partner? Forse. O forse no.

    Probabilmente ci sono risposte diverse a seconda del momento in cui ci si trova: se all'inizio di una relazione, se si è già coppia, se si è sposati da vent'anni.
    Linnabetmay13Blunotte
    Post edited by Nemo on
    Memento Mori
  • LinnaLinna Veterano
    modificato 21 April Pubblicazioni: 215
    @may13 .Sono un genitore e forse non ho una voce in capitolo.
    Mio figlio ha avuto una diagnosi. Gli è stata spiegata. Lui ha fatto la sua ragione. Non gli pesa.Il suo essere Asperger non gli crea problemi. Lui non sta qui al forum. O sul l'altro social network. (Forse arriverà tra qualche anno).Ma non mi preoccupo.
    Io mi trovo bene qui.Ho scoperto tanto e tanto l'altro ancora ho da scoprire. Come capire meglio mio figlio?
    Non faccio un mistero con mio marito e figlio.
    Ma nessuno di loro non interessa. Nel senso che,
    hanno del loro passatempi.
    "Un po' di tempo per me".Ecco cos'è il forum .
    Quando non posso parlare con mia amica e
    miei genitori.
    Da quello che so,non sono tutti uguali nello
    spettro. Specialmente aspi al femminile.
    Magari tu hai bisogno di scoprirti.Il tuo compagno già fatto .Perché devi sentirti in colpa?
    E come (sempre secondo me)sentirsi in colpa per leggere un libro quando a tuo compagno piace la tv.



    betmay13NemoBlunotte
    Post edited by Linna on
  • LupaLupa Veterano Pro
    Pubblicazioni: 623
    Tu e il tuo compagno avete percorsi di consapevolezza riguardo l'Asperger molto diversi, lui con questa consapevolezza ci è cresciuto e maturato nel corso degli anni, per te è una scoperta recente di te stessa. Quando si scoprono cose nuove di sé in età adulta credo ci sia sempre un momento in cui prima di condividere abbiamo bisogno di tempo e di approfondimento per capirci. A volte viene meglio con degli sconosciuti attraverso un monitor che con i propri cari proprio perché ci permette quel distacco e quella chiarezza che altrimenti non riusciremmo ad avere.
    Non so nulla della tua relazione, però se per te la condivisione con lui è importante forse ti verrà spontaneo a un certo punto parlarne anche con lui. Magari ti serve ancora del tempo per renderti conto tu di questa tua nuova consapevolezza.
    Quella che tu chiami zona d'ombra io la sostituirei con spazio personale: niente di oscuro e segreto, ma uno spazio in cui hai bisogno di elaborare da sola.
    Linnabetmay13NemoBlunotte
  • MinolloMinollo Veterano Pro
    Pubblicazioni: 480
    Ho letto velocemente, sembra un topic che avevo aperto io tempo fa: https://www.spazioasperger.it/forum/discussion/15047/quanti-sanno-che-siete-iscritti-a-questo-forum#latest
    may13Linna
  • may13may13 Membro
    Pubblicazioni: 38
    Ah @Minollo, scusami, per quanto abbia cercato di leggere più sezioni possibile prima di scrivere i miei post, quello che mi segnali deve essermi sfuggito. Vado a leggere, grazie!
    Pain reminds you the joy you felt was real. More joy, then.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online