Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

parlando di arte

Parlando di arte intesa come "Qualsiasi forma di attività dell'uomo come riprova o esaltazione del suo talento inventivo e della sua capacità espressiva" sarei curiosa di sapere le vostre preferenze, possibilmente con allegati immagine/suono/altro così da far capire a tutti di cosa si sta parlando. Sperando di fare cosa gradita, inizio io. 

"Le Regard Oblique" di Doisneau: 21 fotografie scattate a persone di fronte ad una vetrina che esponeva un quadro di donna nuda. E' interessantissimo osservare le espressioni differenti  dei passanti, maschi e femmine. Allego alcuni esempi:

doisneu 1
doisneu 2
doisneu 3
doisneu 4
doisneu 5
Sniper_Opsrondinella61BlunotteNemoriotMarkovMononokeHimemay13
Post edited by Cuore_sanguinante on

Commenti

  • NemoNemo Moderatore
    Pubblicazioni: 3,719
    rondinella61Cuore_sanguinanteriotGecoMononokeHimemay13
    Memento Mori
  • Pubblicazioni: 1,022
    @Nemo grazie per questa condivisione. Sono stupendi, leggeri, volano, vincono la gravità con un'eleganza indescrivibile. 
    Hai centrato il senso del post: mostrare le cose "buone" che l'essere umano può e sa fare.
    Grazie col cuore.
    rondinella61NemoMononokeHime
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 10,749
    Non so se è attinente, a me piacciono le sue opere Evgeny Lushpin Fine Art | Lushpin

    In un'epoca dove con la scusa del "conta il messaggio", "conta l'emozione" viene meno ogni talento stilistico, Lushpin con le sue mani riesce a creare il realismo che il mio occhio vuole. Ed il risultato è che sono come fotografie estremamente ideali che nessuna fotocamera può realizzare.... Perché nel mondo reale ci sono ostacoli, tanti elementi non voluti... e anche qualora lo scenario fosse perfettamente pulito, difficilmente si riuscirebbe a tenere la luce tutta concentrata sui toni medi, enfatizzando così bene il colore.
    Insomma, con Lushpin l'emozione la fa la qualità.
    Cuore_sanguinanterondinella61NemoSniper_OpsMononokeHime
  • Sniper_OpsSniper_Ops Moderatore
    Pubblicazioni: 1,162




    Hilary Hahn, una delle più grandi violiniste contemporanee e storiche, in una piccola serie di Masterclass con i pezzi (Qui ne posto solo 2 su 6) che Anton Garcia Abril ha composto su sua commissione. Credo lei faccia già sentire abbastanza quello che vuole comunicare tramite il suo suono.
    rondinella61NemoriotCuore_sanguinanteMononokeHime
  • riotriot Moderatore
    Pubblicazioni: 6,266

    Pensando all'arte, non posso che iniziare da quelli che sono stati come "padri spirituali" all'epoca in cui fequentai il Liceo Artistico: il mio insegnante preferito, Valeriano Ciai, e l'artista Alberto Burri.
    Del primo, che era un pittore esponente della "Scuola Romana", posso dire che è stato colui che mi ha insegnato quasi tutte le tecniche che ho appreso negli anni. Non si limitava al mero incarico educativo ma mi portava nel suo studio in Trastevere per mostrarmi i lavori di pittura che stava portando avanti in quel momento, spiegandomi la sua tecnica di trasparenze per sovrapposizioni.
    Ricordo le finestre aperte sul cortile alberato, l'aria tiepida della primavera, ed il profumo dei colori ad olio.
    Lui all'epoca immaginava l'evolversi della società occidentale verso una meccanizzazione che ci avrebbe sopraffatti.
    Era la fine degli anni '70 e l'inizio degli '80. Questo è "Automi", del 1977:

    Ciai_Automi


    Ma fu Alberto Burri che mi provocò quello che definii uno shock estetico: a 16 anni e mezzo, studente del Liceo Artistico, visitai una sua retrospettiva alla GNAM, la Galleria Nazionale di Arte Moderna a Roma, su consiglio di Valeriano.
    Già, dall'ingresso, e per diverse sale, le sue grandi opere mi lasciarono senza parole. C'erano esposte tutte le diverse tecniche da lui utilizzate: le cuciture dei sacchi, le combustioni, i cretti, i cellotex, le lamiere saldate, i feltri, le pitture. Tutto.
    Le opere erano così grandi ed emananti gli odori delle materie impiegate, che ne venni sopraffatto.
    Guradando il modo in cui egli utilizzava la materia, così diverso da quello un po' più classico di Ciai, pensai: Ma allora si può fare!"
    Non ho più smesso d'interessarmi al lavoro sulla materia come mezzo capace di unire pittura e scultura.

    Grande Ferro, 1958


    p
    OrsoX2Sniper_Opsrondinella61vera68Cuore_sanguinanteNemoMononokeHimemay13

  • vera68vera68 Pilastro
    Pubblicazioni: 2,842
    https://raicesalaire.com/arbus/

    Diane arbus è un personaggio che ho conosciuto attraverso un film ispirato alla sua vita, poi mi sono interessata alla sua vita reale.
    Una persona che mette in luce le pieghe nascoste della società, dà loro vita, ha bisogno di incontrare lo strano, il "fuori dagli schemi" per dare un senso a sé e al mondo, per questo lascia le riviste patinate.
    La adoro
    riotrondinella61NemoAlniyatMononokeHime
  • NemoNemo Moderatore
    Pubblicazioni: 3,719
    Antonio Casalinho, vincitore del Prix de Lausanne 2021.

    Bolle scansati.
    Gecomay13
    Memento Mori
  • NemoNemo Moderatore
    modificato 9 March Pubblicazioni: 3,719
    Cambio un po' il genere.

    -Allora cosa faremo?
    -L’amore.
    -Davvero?
    -Si.
    -Perfetto, allora mi spoglio.
    -E perché ti togli i vestiti?
    -Per fare l’amore.
    -E chi ti ha detto che devi spogliarti per fare l’amore?
    -Che io sappia, si fa così.
    -No, quello non è amore, quello è possesso.
    -Non capisco, e come si fa?
    -Lasciati addosso i vestiti e parliamo fino a stancarci, fino a provare a decifrarti, fino a conoscere tutto a memoria, fino a scoprire i nostri segreti più profondi, fino a scioglierci solo guardandoci, fino a quando questi occhi si stanchino e mi obblighino a dormire.
    -E proverai a tenerli ancora aperti?
    -Si, solo per vederti.
    Bukowski
    riot
    Post edited by Nemo on
    Memento Mori
  • may13may13 Membro
    Pubblicazioni: 38
    Il cinema è la forma d'arte che mi emoziona di più:


    Antoine Doinel corre verso il mare. L'inquadratura finale è un miracolo di talento, di tutti gli artisti coinvolti, dal regista, all'attore, al tecnico del suono, dell'operatore di camera. E contiene anche lo stato d'animo degli ultimi anni della giovinezza.
    Nemo
    Pain reminds you the joy you felt was real. More joy, then.
  • NemoNemo Moderatore
    Pubblicazioni: 3,719
    Geco
    Memento Mori
Accedi oppure Registrati per commentare.
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online