Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

in questa società ipersessualizzata, mi prendono in giro o mi insultano

12346

Risposte

  • FabrizioVaderFabrizioVader Veterano Pro
    modificato 13 January Pubblicazioni: 377
    Per quanto mi concerne il modo in cui ognuno gestisce la sua sessualità ha un impatto che rasenta lo zero sulla mia possibile stima o considerazione. Tutto è lecito,finchè avviene tra adulti consenzienti. Purtroppo vedo in giro tanta intolleranza verso gli altrui costumi,anche quando l'espressione di essi non prevarica la libertà personale e l'integrità psico-fisica di terzi. Da una parte individui della maggioranza possono bollare il comportamento di chi ha inclinazioni differenti dalla media come indecoroso e peccaminoso oppure può esservi derisione per espressione di incapacità a lasciarsi andare e godere la vita,o paternalismo per supposti rigidità o blocchi psicologici. Da parte degli individui in minoranza può esservi (per rivalsa?) una discriminazione in direzione contraria,vedendo il comportamento,comune o altrui in generale, solitamente come squallido e superficiale. Tutto questo in mezzo a visioni dell'altro sesso/genere all'insegna di sequele di luoghi comuni triviali e riduttivi . Questo è un circolo di ostilità che si alimenta da entrambe le parti e sarebbe saggio che ogni soggetto dotato di sufficiente consapevolezza ed equilibrio desse il proprio individuale contributo a spezzarlo,perchè è egli/a conscio/a,indipendentemente da cosa fanno gli altri,che trattasi di dinamiche disfunzionali.

    P.S: sono asessuale,personalmente indifferente al sesso 
    LupaNemoLisaLaufeysonMononokeHimeGiulor
    Post edited by FabrizioVader on
  • CiccioCiccio Andato
    Pubblicazioni: 57

    Cara fairy...

    Lascia che ti racconti una storia.

    Alcuni anni fa, quando stavo in Francia, mi sono iscritto a uno spazio Asperger francese.
    Non l'avessi mai fatto. Mi ritrovai presto isolato, oltre che in quanto autistico che gli altri autistici isolano come fanno i "normali", a volte anche di più, e per i valori che invece di valori oggi sono diventati una diversità molesta, per il mio essere italiano tra i francesi, che quando cercava di parlare con loro sembrava fare il professorino senza saper parlare.

    Ma all'improvviso, apparve lei... Una persona trovava non gentili i modi degli altri. E prese le difese mie contro i moderatori! Tutta arrabbiata. Quelli la moderarono, e lei chiese che la disiscrivessero! "Questa è pazza come me..." "Se la disiscrivono come la contatto più?" Le mandai un messaggio col mio indirizzo mail poco prima, e poi fu disiscritta (e ovviamente chiesi che disiscrivessero anche me, ti pare che io rimango se hanno disiscritto lei?). Non sapevo se l'aveva letto...

    Poco dopo mi arrivò la sua mail. Mi diceva che quella era la sua. Che sembravo un essere umano...
    Io le dissi che mi sembrava la persona più buona che avessi mai trovato in più di trent'anni.
    Parlammo per molto tempo. Tutto il giorno. E quando si faceva tardi mi diceva lei che era tardi e non stava bene chattare a quell'ora... "Condividiamo sia l'Amore che il Pudore?"

    Poi cominciò...
    Mi permetto di raccontare questo allo scopo di trasmettere un'esperienza, così da evitarla ad altri, in questo topic dedicato al pudore. Senza dire né nome né nick, né suo né mio, non è che si può risalire a una persona, potrebbe essere una storia inventata.
    Mi disse "Posso chiederti quanti anni hai?"
    E lei "Io ho 36 anni ma sono ancora come una bambina"... Perché lo diceva? La prima cosa che mi faceva pensare era che lo dicesse perché credeva che un suo corpo giovane e un suo fare da 'baby' potessero essere determinanti per un mio interesse nei suoi confronti. Tu non so perché lo dici, ma la prima cosa che mi fai pensare se lo dici è che tu l'abbia detto per questo, e che quindi ti sta bene (che poi l'età c'entra molto poco, vedi quelle signore di più di 80 anni che fanno palestra il cui corpo giovane come ragazze è piuttosto testimonianza di rispetto per la salute fisica e di tante virtù mentali).

    La foto per sapere che faccia avessimo. Io le mandai la faccia. "Voilà, sei bello." "Perché dici che sono bello?" "Perché sei bello!"
    Lei la foto degli occhi, "per ora ti mando questo" (Che sarebbe? Lo strip-tease?) Cui seguì una foto integrale, con gli occhi chiusi (vestita, attillata).

    Ci metteva mesi prima di concedere un 'appuntamento' a qualcuno, un po' come dici tu (anche se io non le avevo chiesto niente, avevo solo chiesto dove sarei dovuto andare per andare a trovare la mia amica).
    Parlava di matrimonio, che le sarebbe piaciuto avere figli. E poi diceva cose simili a "Non dico che mi deve sposare". Interpretandolo come un non voler aspettare il matrimonio prima di stare insieme, l'ho fatto anch'io, e ho preso la tranvata più devastante della mia vita. L'attesa fino al matrimonio sarebbe stata una verifica, che è necessaria.
    Anche lei "non aveva avuto molti uomini". Poco prima era stata con un altro, e diceva che si erano lasciati perché lui non riusciva ad accettare che ancora non si fosse legata, che le ci volesse tempo per affezionarsi. Nota bene, già stava con lui. Tu dici "le volte che sono andata oltre al bacio era per non perdere la persona". Cosa ti aspetti di far pensare con questa frase? A me fai pensare che allora oltre che i baci fai tutte le cose anche senza sapere se quella persona possa essere veramente la tua, e quando lo scopri dopo ovviamente la lasci dopo aver fatto tutto, magari anche l'altra persona ha pensato che tu la volessi e poi si è ritrovata illusa dopo aver fatto tutto. Un'altra persona con cui era stata era la persona con cui conviveva... Viveva a casa del suo "migliore amico", ci era stata ma "non andavano bene insieme". Non facevano niente... Secondo lei questo per un suo futuro compagno sarebbe dovuto essere normale...

    Io cercai di credere in una nostra amicizia. E le specificai esplicitamente che al massimo a una mia amica potevo fare le coccole (all'epoca pensavo così, oggi penso che neanche quelle).
    Lei disse che le coccole la mettevano a disagio. Che invece "non aveva problemi con il sesso". Che era "selvaggia". "Sei pieno di vita"...

    Allora le dissi che io mi sentivo a disagio e non me la sentivo di parlare.

    E lei "Aaa!" "Sei un mostrooo!" "Non voglio parlarti mai piùùù!"

    Perché? Per il mio pudore? Perché non voglio farmi male?

    I neurotipici che non sono fessi come me probabilmente l'avrebbero capito subito...

    Tu saresti l'unica col pudore?
    A me non fai pensare questo. Io penso che hai un pudore, e lo apprezzo, ma non è pudore... Se sei sincera nel tuo pudore (e trovi valide le mie osservazioni), allora considererai che quello che dici e che fai piuttosto contribuisce molto a quello che ti dicono e ti fanno questi uomini.
    Un uomo che parla di valori lo evitano perché se poi è un maniaco è un uomo. Una donna che dice quello che dici tu attira più uomini di una prostituta sulla strada. Ho addirittura paura che quello che dici possano essere proprio delle tecniche per attirarli a te... E li attiri. Perché pensano "più fa la santarella più è zoccola", ti preferiscono perché così non sono stati con la zoccola ma con una santa, poi ti lasciano perché non sei zoccola. Ma non sei neanche veramente santarella. E finché non lo sarai veramente rimarrai in questo limbo, con uomini che non devono sposarti, l'avrai detto stesso tu...

    Arpia
  • fairyfairy Membro Pro
    Pubblicazioni: 169
    @Ciccio tutti quelli a cui ho permesso di andare oltre al bacio era dopo svariate insistenze, perchè mi dicevano che quelle normali lo facevano e mi additavano come lesbica, bigotta, turbata ecc e poi mi lasciavano comunque. Io non sono come quella tua amica che dice di aver pudore e poi ti dice di essere selvaggia, mi sembra un controsenso. Una tizia mi ha contattata in pvt, dicendomi che lei lo faceva solo al buio, ma con decine di persone diverse! Io non sono santarella, non lo sono per niente, ma devo fidarmi della persona, devo essere sicura che mi voglia bene, che non sono solo una di passaggio, non essere solo il sistema di deambulazione di una vagina!
    Tempo fa uno dopo tante belle parole e promesse, ho provato a "buttarmi" (dopo mesi di uscite e messaggi e carinerie e insistenze e soprattutto mi sembrava una persona con dei valori), lui è stato freddissimo durante e ho ricevuto un "grazie" e sparito. A malapena risponde al saluto. Volevo morire. Giuro. Ci ha pure tenuto a dirmi che non era perchè sono grassa.
    Anche con gli amici, ho sempre il terrore che durante un abbraccio, possano toccarmi il seno o capire male e farmi discorsetti e farmi sentire inadeguata.
  • fairyfairy Membro Pro
    Pubblicazioni: 169
    @FabrizioVader io non sono del tutto asessuata, ho pensato di esserlo per molti anni, mi ci è voluta solo tanta pratica e con la persona che mi ama per poter apprezzare. Prima pensavo fosse dovuto e che fossero tutte balle quello che diceva la gente.
    Poi mi dicevano che ero bigotta, con traumi.
    Può essere dovuto ad uno o piú traumi, il primo che mi ha fatto notare di avere del seno e l'ha toccato è stato un signore del mio paese e ci sono svariati episodi di molestie. Ma non è di certo facendomi sentire inadeguata che mi sciolgo, anzi.
    Mi sembra un dovere! Non riuscirei ad andare col primo che capita come fanno molte, ho bisogno di tanta fiducia e tanto affetto e non vedo il motivo di essere presa in giro per questo. Insomma ogni persona è diversa, c'è chi è fanatico del calcio e lo vive come una religione e c'è chi preferisce andare a Messa o in un museo o a fare una passeggiata, ma se jno si discosta dal gregge non deve essere insultato, ma scoperto a mio parere
  • damydamy Veterano Pro
    modificato 14 January Pubblicazioni: 1,188
    @fairy io credi che le tue richieste siano assolutamente lecite, non stai chiedendo nulla di anormale. Secondo me non dovresti dare importanza a ciò che ti dicono, devi essere fiera di te stessa, perché molte persone criticano gli altri quando sono insicuri di sé stessi. Tu devi piacerti per come sei, non adeguarti agli altri. Forse hai solo avuto la sfortuna di conoscere le persone sbagliate
    fairyMononokeHime
    Post edited by damy on
  • CiccioCiccio Andato
    Pubblicazioni: 57
    @fairy Puoi immaginare quello che ho dovuto passare io per 30 anni, e poi pure mi sono fatto illudere dalla persona in cui credevo... anch'io ho usato la stessa parola, mi ha illuso e mi ha buttato...
    Non me n'è mai importato niente di quello che mi dicono. Cioè lo considero, come considero la saggezza degli anziani, e alla fine quello che dicono loro non lo trovo mio, e non lo faccio. In altri casi, ad esempio riguardo la fede, mi è risultata più convincente la mentalità scientifica, e allora sono stato isolato anche dai cristiani. Non sono normale? La normalità secondo me è quello che dico io. Mi additano come il professorino? Per difendere la mia opinione devo passare per professorino? Allora che dicano che sono il professorino! Starai da solo. Bisogna stare bene anche da soli.
    Uno che ti dice che non sei normale non ama te nel modo in cui si deve amare per stare insieme.
    E se non ti sposa come puoi avere una minima sicurezza che per lui tu non sia solo di passaggio?
    Pudore significa anche Ama Te Stessa. Ama il prossimo tuo come te stesso. Il Tuo. Il Tuo Ideale di Te.
    Che sei cicciotta è il minore dei mali che fai a Te Stessa, e nemmeno ci vuole niente a recuperare la piena forma ideale di Te, una volta ho perso 10 chili in un mese

  • fairyfairy Membro Pro
    Pubblicazioni: 169
    @Ciccio uno non mi deve sposare. Può essere anche un amico. Ma non mi deve dire che se non ho avuto molti uomini o provate esperienze omosessuali, significhi che io sono una persona problematica, come se valessi meno o ss mi fossi persa qualcosa o mi mancasse qualcosa. E soprattutto scartarmi come persona in base a questo
  • ArpiaArpia Membro
    modificato 14 January Pubblicazioni: 192
    Post edited by Arpia on
  • FabrizioVaderFabrizioVader Veterano Pro
    Pubblicazioni: 377
    @fairy asessuaLe,non nego tu abbia vissuto discriminazioni solo per il fatto di vivere questo aspetto in modo che si discosta dalla norma. Talora non mi capacito di come il concetto "la mia libertà finisce dove inizia la tua" sia così ostico da assimilare
    fairyNemoMononokeHimeArpia
  • fairyfairy Membro Pro
    Pubblicazioni: 169
    @Arpia sarebbe bello che lo leggessero anche quelli che mi rompono le scatole! Che poi a mio parere è un "valore" di fiducia! Non c'è rischio chevrento di rubare il fidanzato a nessuna!
    Arpia
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online