Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Arduino contro l'autismo

Riporto un articolo scritto un paio di giorni fa dalla redazione di Tom's Hardware

https://www.tomshw.it/arduino-un-indossabile-contro-l-autismo-80775


Qui il video dell'articolo, qualora non foste in vena di leggerlo:


Commenti

  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 2,947
    Che brutta, però, la formula "contro l'autismo"...
    NemoUnconventionalLoverDingo
  • pokepoke Neofita
    Pubblicazioni: 1,133
    Mah ... perplessa, nel senso che mi sembra un ulteriore limite.
    Paragonabile ai ciuccio per i bambini che non si vogliono sentir piangere.
    Quando sarebbe più semplice, rispondere alle loro richieste. E quando non ci sono, essere presenti con il contatto umano.
    La macchina che risolve tutto, non mi convince. Numerosi giochi per bambini, sono interattivi, ma finché si lasciano da soli buoni buoni a giocare, si risolve in apparenza.
    BletchRiuy
  • Simone85Simone85 SymbolVeterano Pro
    Pubblicazioni: 1,790
    Ci sono alcune cose contrastanti tra l'articolo e il video. L'articolo riporta che i bambini, più di uno, hanno già avuto modo di poter interagire con l'orsetto (che in realtà è un panda), mentre nel video il programmatore dice che solo a partire dalla prossima settimana il gioco sarà testato in maniera ufficiale (su un primo bambino).
    Il gioco dovrebbe anche avere la funzione di riprodurre dei suoni (secondo l'articolo), e teoricamente è possibile... però nel video la funzione del micro controllore si può vedere e solo, e soltanto, in base all'applicazione del pattern luminoso. (Nel sito del +me c'è la conferma anche delle applicazioni sonore).

    Lascio un video


    Immagino che la scheda Arduino utilizzata sia la UNO.
  • pokepoke Neofita
    Pubblicazioni: 1,133
    quello che non capisco:
    Per quale fascia d'età sarebbe previsto l'uso di questo Arduino, per quale stato di gravità di autismo.
    Quali sono gli stati mentali che dovrebbe stimolare?
    Chi lo ha ideato, ha utilizzato per capire gli stati mentali ed i problemi sensoriali, persone autistiche?

    Mi lascia perplessa, questo oggetto in quanto ho avuto problemi sensoriali, e quello che ho provato per lungo tempo è ben rappresentata da questo oggetto. Ovvero, come se ad un tocco/contatto, corrispondesse l'accensione di un colore, solo che ne scaturiva anche un dolore diffuso e che persisteva anche per un tempo successivo al contatto.
    Quindi, non è tanto il far comprendere quello che già sente, ma quanto insegnare che, le persone (e qui confuto l'idea di dargli una forma non umana), a quel contatto associano sensazioni positive.
    Ma anche questo è sempre vero? no. In quanto si presuppone un ideale umano, che risponde sempre nel medesimo modo.
    Ci sono da svariati anni, in commercio giochi per bambini piccoli (fascia d'età da 0 mesi a molto oltre) interattivi, orsetti dalla forma umana, bambolotti che rispondono positivamente alle cure, ma sopratutto quello che credo sia il miglior strumento è l'interazione umana.
    Il mio dubbio è stiamo insegnando a questi bimbi che se toccano qualcosa, quello manifesta un dialogo, solo se si accende? Quindi confondendoli ancora di più, nell'interpretare le reazioni umane, già nebulose.
    Se questo oggetto è pensato per creaturine molto piccole, sotto l'anno di età, forse può avere un'utilità, ma associato ad altri tipi di interazione.
    Poi com'è stato scritto, non è chiaro se è già stato testato, e con quali risultati. Da quello che si legge qui, sembra solo l'idea di qualcuno che si è fatto un'idea confusa, senza analizzare nel dettaglio che questi "giochi" vengono amplimente usati dai genitori con i figli, in cui in aggiunta vi è la reazione dell'adulto, che tramite stupore, meraviglia, gioia, illustra ai figli, gli stati d'animo e le emozioni che ogni cambiamento può suscitare.

    Simone85
  • DingoDingo Veterano
    Pubblicazioni: 528
    Newton ha detto:

    Che brutta, però, la formula "contro l'autismo"...

    Quoto, neanche a me piace come parola... E' quasi come "tirarsela" per far vedere che sono capaci di far tutto con quella piattaforma.
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 2,947
    @Dingo A me non piace perché "contro l'autismo" fa pensare a una malattia orribile da debellare.
    NemoDoor
  • DingoDingo Veterano
    Pubblicazioni: 528
    Newton ha detto:

    @Dingo A me non piace perché "contro l'autismo" fa pensare a una malattia orribile da debellare.

    Hai ragione, ma chi glielo spiega a questi che si tratta di tutt'altro?
  • EireneEirene SymbolVeterano Pro
    Pubblicazioni: 493
    Sono l'unica che giocherebbe volentieri con quel coso nonostante la veneranda età? :°O

    Quei suoni sono irritanti, ma... :°O lucine...  ;°P (E tutti scoprirono la natura piromane di Eire)
    Dingo
  • DingoDingo Veterano
    Pubblicazioni: 528
    Eirene ha detto:

    Sono l'unica che giocherebbe volentieri con quel coso nonostante la veneranda età? :°O

    Quei suoni sono irritanti, ma... :°O lucine...  ;°P (E tutti scoprirono la natura piromane di Eire)

    No, anch'io ci giocherei. Magari mi vedreste assorto con una smorfia ebete in faccia mentre ci gioco... A dover di cronaca ti comunico che ho anch'io delle fissazioni X'D
  • ShikiShiki Veterano
    Pubblicazioni: 165
    Io, dopo anni che ho iniziato quasi in automatico la facoltà di ingegneria biomedica, ho trovato un motivo per conseguire la laurea e cioè aiutare le persone DSA, nello spettro autistico, ecc.
    Il problema qual'è? Che si basano sull'immagine dell'autismo come una bolla, conoscendo fin troppo poco dell'argomento (spesso è meglio che persone neurodiverse di impegnino ad aiutarne altre) e parlando di qualcosa debellare. Una malattia terribile da sconfiggere.
    Non deve essere così.
    Bisogna permettere alle persone (in questo caso focalizziamoci sull'autismo) con deficit più o meno gravi a sviluppare le proprie abilità e stimolare determinate aree del cervello. Il mezzo tecnologico, come può esserlo un videogioco, è davvero utile e sfruttabile al 100% ma finché penseranno all'autismo come bolla e al dover debellare un morbo non penso che avremo mai veri risultati e accettazione.
    Non bisogna aggiustare una "persona rotta". Bisogna aiutare una persona diversa a vivere.
    NewtonNemo
    Il mio BLOG: mymadreams.wordpress.com
    Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna… punito perché vede l’alba prima degli altri. [Oscar Wilde]
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586