Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Essere trattate da bambine - Infantilismo eccessivo

2»

Commenti

  • AdalgisaAdalgisa Andato
    Pubblicazioni: 1,793
    Nel mio caso le ragazze mi tengono fuori da questi discorsi perché effettivamente non me ne può fregate di meno: m'interessa no eccome i ragazzi ma non nel senso che interessano a loro ..ho l'a va ta r su whatsapp Dell immagine stile cartone animato sul migliore amico come se avessi sempre dieci anni..il tuo caso invece è diverso perché tu non ti senti una bambina...allora prova tu a introdurre i cosiddetti "argomenti da grandi"
    E' vero se è vero che è vero che..

    che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • BlindBlind Colonna
    Pubblicazioni: 2,549
    Mi avete fatto ricordare due cose a cui non pensavo, ormai, da diversi anni. Ve le scrivo qui, rischiando di andare OT, perché da quando le ho "accettate" ho condotto un'esistenza un po' più serena.

    1. Una sera vidi la puntata di un programma di Mtv dedicata ad un sedicenne americano che era andato via di casa per trasferirsi, da solo, sulla costa opposta a quella sulla quale era nato (non ricordo bene perché lo avesse fatto né se si fosse spostato da est ad ovest o viceversa; la cosa importante è che si trovava a migliaia di km da casa). Questo ragazzo disse all'intervistatore di Mtv che nell'interagire con gli altri (le commesse nei negozi, gli impiegati negli uffici, le ragazze che voleva conquistare) si mostrava sempre un po' più imbranato di quanto fosse in realtà perché "se gli altri pensano di essere più furbi, sono meno diffidenti e meno propensi ad ingannarti".
    Ora non so quanto questa cosa sia ancora vera (sono passati più di dieci anni!) né se sia davvero possibile apparire "più imbranati" di quel che si è, ma quel giorno pensai che non essere trattati da "adulti" dagli adulti non è poi così male ;)
    (Se non altro, è vero che un modo di fare molto onesto e sincero, per quanto "infantile", ispira più fiducia negli altri)

    2. Sull'autobus mi hanno sempre dato del "tu", anche quando ai miei coetanei (o a mia sorella, che è più giovane di me) davano del "lei".
    Un giorno, parlandone a casa, realizzai che sarei (irrimediabilmente) invecchiato quando avrebbero dato del "lei" anche a me!
    NemoTormalinaNeramandragola77Krigerinnealexander_pope
  • ValentaValenta SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 10,289
    Per me la cosa strana è che persone estranee alla cerchia familiare mi fanno più grande di quello che sono.
    Poi il lei me lo danno sempre, a dimostrazione che di atteggiamento e modi di fare non devo sembrare poi così tanto "pivella".
  • hope83hope83 Membro
    Pubblicazioni: 25
    Forse bisognerebbe discernere due cose fondamentali, una e` la conoscenza delle cose (cultura) e l`altra e` il carattere...tony attwood al convegno di roma parlo` di questo...abbiamo un ritardo di almeno 4/5 anni per quanto riguarda la maturita` per questo..alle medie, per esempio i maschi vengono presi in giro dagli altri compagni per il fatto che non corteggiano le ragazze in modo neurotipico...per le ragazze aspie, sicuramente altri problemi in ambito scolastico....pero`, in un modo o nell`altro, la conoscenza in quanto cultura e altro, vanno avanti, anzi, diventano interessi ben approfonditi...conosciamo molte cose ma siamo molto bambinoni :)
    resetamigdalasilvia78
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online