Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Gli Asperger hanno difficoltà a piangere o a ridere?

123468

Commenti

  • AlbatrosAlbatros Membro
    Pubblicazioni: 80
    Di solito non piango anche per le cose più brutte perché trattengo tutto, mi viene da piangere quando sono sotto stress e quando ci sono scene commoventi nei film ma anche in cartoni. Mi viene da piangere quando in un film dicono qualcosa di triste ma non quando mi succedono cose brutte, di solito in quei casi mi blocco e il mio cervello va in protezione e smette di pensare.
    Idem :)
  • BluBlu Veterano
    Pubblicazioni: 639
    Di solito non piango per avvenimenti sconvolgenti, dove rimango perlopiù impassibile, tuttavia mi commuovo a volte per cose che gli altri non vedono nemmeno.
    Ridere si, rido anche più del necessario, quando non so cosa dire sorrido, sembra che funzioni..
    Tutti indaffarati a cercare lo spiraglio nel baratro delle maschere divoratrici.
  • lovesignlovesign Membro
    Pubblicazioni: 28
    Io non piango MAI, neanche tagliando le cipolle... Oddio, posso lacrimare un poco, ma piangere no. E mi dispiace, deve essere un bello sfogo. Invece rido spesso, a volte ho anche la ridarella in momenti assolutamente inopportuni. Di fronte a sentimenti troppo forti vado a volte in "anestesia" e non riesco più a sentirmi coinvolta.
  • Andato_87Andato_87 Andato
    modificato October 2013 Pubblicazioni: 3,049
    Di solito non piango per avvenimenti sconvolgenti, dove rimango perlopiù impassibile, tuttavia mi commuovo a volte per cose che gli altri non vedono nemmeno.
    Ridere si, rido anche più del necessario, quando non so cosa dire sorrido, sembra che funzioni..
    idem.. stessa cosa, e continuerò a non capire chi piange per tragedie che in fondo non ci riguardano, io sembrerò un insensibile, ma non piansi neanche alla morte di persone che stimavo davvero.. piango per ben altri motivi, per i quali al contrario risulto fin troppo sensibile.
    Post edited by Andato_87 on
  • andato6andato6 Neofita
    Pubblicazioni: 194
    io, alla notizia della morte di mio padre,  non ho pianto.
    Forse non avevo capito. O meglio realizzato.
    Data che ero piccolo, forse si è pensato ad un trauma.

    Non saprei, so solo che al momento non ho pianto,
    ma negli anni dopo ho versato lacrime, tante, quasi da restare senza.

    Ancora oggi non saprei cosa mi fa ridere o piangere all'infuori di situazioni "prestabilite"
    (ovvero film comici o scene tristi che presuppongono una mia reazione, ammesso che lo meritino).


  • arcobalenoarcobaleno Veterano
    modificato October 2013 Pubblicazioni: 137
    interessante discorso, solo ora ricollego alcune cose alla possibilità di essere Asperger.
    Anche io ho delle emozioni ebnormi per cose che non tangono gli altri. Invece di fronte a situazioni estreme di gioia o dolore, resto impassibile. E' come se avessi lo sfogo dell'emozione in ritardo. Può capitare, ad esempio, che accada dopo un mese.
    E anch'io non rido ai film comici. Non capisco come si possa ridere di fronte a molte battute. Una cosa, per farmi ridere, deve essere veramente molto comica (o esserlo per me)! Tante volte che sono con le persone loro ridono, io rimango seria. Per contro, trovo spesso da ridere per cose che non nota nessuno...non so...ad esempio stasera m'è capitato perchè ho letto su un cartone della pizza la scritta "pizza pizza"...ecco, ancora ci rido :D lo trovo comicissimo perchè non vuol dire niente...è illogico...un nonsense molto divertente (almeno nella mia testa) :D

    Post edited by arcobaleno on
  • bannato2bannato2 Membro
    Pubblicazioni: 2,035
    interessante discorso, solo ora ricollego alcune cose alla possibilità di essere Asperger.
    Anche io ho delle emozioni ebnormi per cose che non tangono gli altri. Invece di fronte a situazioni estreme di gioia o dolore, resto impassibile. E' come se avessi lo sfogo dell'emozione in ritardo. Può capitare, ad esempio, che accada dopo un mese.
    E anch'io non rido ai film comici. Non capisco come si possa ridere di fronte a molte battute. Una cosa, per farmi ridere, deve essere veramente molto comica (o esserlo per me)! Tante volte che sono con le persone loro ridono, io rimango seria. Per contro, trovo spesso da ridere per cose che non nota nessuno...non so...ad esempio stasera m'è capitato perchè ho letto su un cartone della pizza la scritta "pizza pizza"...ecco, ancora ci rido :D lo trovo comicissimo perchè non vuol dire niente...è illogico...un nonsense molto divertente (almeno nella mia testa) :D

     

    si piu o meno anche io ho questo atteggiamento me ne sono accorto ai primi funerali ..
    praticamente lo impariamo il sentimento ..
    quando lo abbiamo imparato l'emozione e' fortissima confermo..
    pizza pizza fa riderisssimo e vero :D
    =))
    dalla vita solo il meglio
  • andato6andato6 Neofita
    Pubblicazioni: 194
    interessante discorso, solo ora ricollego alcune cose alla possibilità di essere Asperger.
    Anche io ho delle emozioni ebnormi per cose che non tangono gli altri. Invece di fronte a situazioni estreme di gioia o dolore, resto impassibile. E' come se avessi lo sfogo dell'emozione in ritardo. Può capitare, ad esempio, che accada dopo un mese.
    E anch'io non rido ai film comici. Non capisco come si possa ridere di fronte a molte battute. Una cosa, per farmi ridere, deve essere veramente molto comica (o esserlo per me)! Tante volte che sono con le persone loro ridono, io rimango seria. Per contro, trovo spesso da ridere per cose che non nota nessuno...non so...ad esempio stasera m'è capitato perchè ho letto su un cartone della pizza la scritta "pizza pizza"...ecco, ancora ci rido :D lo trovo comicissimo perchè non vuol dire niente...è illogico...un nonsense molto divertente (almeno nella mia testa) :D

    Beh io oscillo. Il film comico lo apprezzo intellettualmente, e rido di rado (ridodirado, un bel gioco di parole).
    Però mi capita di ridere per ca**te abnormi. Barzellette stupide o battutine da scuola elementare :S
  • Mattia212Mattia212 Veterano
    Pubblicazioni: 756
    Sono molto cinico.. non mi commuovo facilmente, soprattutto per ciò che non mi riguarda direttamente.. ad esempio tragedie, morti drammatiche o simili sciagure che però non riguardano direttamente persone che conosco (ad essere sincero considero anche un po' ipocrita chi si commuove, ma so di essere esagerato).. al contrario posso commuovermi molto anche solo a vedere un film (Molto forte, incredibilmente vicino mi ha fatto piangere) ma perchè in quel caso riesco a provare un po' di empatia..
    Invece rido abbastanza facilmente anche se come tanti aspie non tutto quello che fa ridere normalmente mi fa ridere (odio i comici e la comicità costruita ma spesso rido anche per cose semplici)..
  • Pubblicazioni: 82
    Sono evidentemente in ritardo ma parteciperò perchè mi interessa xD

    Io piango quando vedo i ciccioni nei film. Perchè entro in un tunnel mentale dei miei, dove li immagino che piangono nel camerino perchè non gli entrano un paio di jeans

    E rido quando qualcuno si fa male/sta male (ad esempio quando qualcuno vomita o gli prende un attacco di panico)

    Quando mi faccio male io rido ancora di più, una volta un ragazzo mi chiuse le dita nella portiera della macchina, con molta calma gli dissi di aprirla perchè c'erano le mie dita chiuse dentro, che scena epica hahahaha ho riso tre quarti d'ora, anche con le dita viola xD

    P.s. Sto cercando di smettere di ridere quando qualcuno che non sono io sta male, pare che la cosa non sia gradita xD

Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online