Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

scuola elementare: comprensione del testo

pupidopupido Membro
modificato March 2012 in Apprendimento e linguaggio
Oggi mentre osservavo una madre che aiutava la sua figlia aspie di 10 anni a fare i compiti sono rimasto sconcertato da una cosa: la bambina dopo aver letto una pagina di geografia non era in grado di dire cosa aveva capito. Sua madre si è lamentata del fatto che quando sua figlia legge qualcosa non ne capisce mai il significato. Inoltre, non sa elaborare nessuna frase di senso compiuto e quindi quando deve scrivere qualche testo la bambina scrive sotto la dettatura della madre. 
Le maestre, da parte loro, hanno detto che è sufficiente che la bambina legga anche se non capisce nulla.
Ma è normale tutto ciò? Possibile che i bambini aspie non capiscono quello che leggono e non sanno comporre una frase?
vacamunquebene
Post edited by wolfgang on
«13456

Commenti

  • Semir78Semir78 Andato
    Pubblicazioni: 1,101
    Ci vorrebbe una risposta di un esperto, ma quello che mi lascia con la bocca aperta (anche se in Italia sembra essere normale) è il comportamento delle maestre. Hanno di fronte una bambina che ha dei problemi con la lettura e loro cosa dicono? "E' sufficiente che sappia leggere, anche se non capisce ciò che legge."
    I problemi vanno affrontati, non evitati.
  • rosi_pomeliarosi_pomelia Colonna
    Pubblicazioni: 331
    Se l'intelligenza della bambina e' normale, puo' essere un disturbo specifico dell'apprendimento.
    Mio figlio, 9 anni, che e' leggermente dislessico, legge maluccio ma la comprensione  del testo e' superiore a quella degli altri bambini perche' ha un vasto vocabolario. Comunque il problema della bambina non c'entra nulla con la sindrome di Asperger. Quello che puo' accadere, al limite, e' una scarsa comprensione delle metafore, ma non credo ti riferissi a quello perche' parlavi di un testo di geografia.
  • TsukimiTsukimi Senatore
    Pubblicazioni: 3,827
    Può trattarsi di iperlessia nel senso disfunzionale, di lacuna di comprensione rispetto alla capacità di lettura.
    Io comunque non avevo problemi, nella misura in cui capivo il contenuto molto meglio dei miei compagni... anche se quando leggevo a tre anni, o leggevo un testo scientifico poco più avanti, non è che comprendessi tutto - ma quello è semplicemente ovvio.
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • pupidopupido Membro
    modificato March 2012 Pubblicazioni: 23
    Se l'intelligenza della bambina e' normale, puo' essere un disturbo specifico dell'apprendimento.
    Mio figlio, 9 anni, che e' leggermente dislessico, legge maluccio ma la comprensione  del testo e' superiore a quella degli altri bambini perche' ha un vasto vocabolario. Comunque il problema della bambina non c'entra nulla con la sindrome di Asperger. Quello che puo' accadere, al limite, e' una scarsa comprensione delle metafore, ma non credo ti riferissi a quello perche' parlavi di un testo di geografia.

    Quindi, come immaginavo, non è normale che la figlia della mia amica (anche se aspie) non riesca a comprendere quello che legge oltre a non riuscire ad elaborare frasi di senso compiuto.
    Grazie per le vostre risposte.

    Post edited by pupido on
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    modificato March 2012 Pubblicazioni: 10,756
    Da quello che dici sembrerebbe essere un disturbo semantico-pragmatico.

    Ti consiglio di dare uno sguardo a questa ottima e semplice guida:

    E no, non è normale e dovrebbero anche sbrigarsi a fare qualcosa e portarla da uno specialista.

    Post edited by wolfgang on
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • andato2andato2 Neofita
    Pubblicazioni: 478
    Se l'intelligenza della bambina e' normale, puo' essere un disturbo specifico dell'apprendimento.
    Mio figlio, 9 anni, che e' leggermente dislessico, legge maluccio ma la comprensione  del testo e' superiore a quella degli altri bambini perche' ha un vasto vocabolario. Comunque il problema della bambina non c'entra nulla con la sindrome di Asperger. Quello che puo' accadere, al limite, e' una scarsa comprensione delle metafore, ma non credo ti riferissi a quello perche' parlavi di un testo di geografia.
    Mi permetto di dissentire! Non esiste un disturbo specifico della comprensione del testo! Esiste un disturbo della comprensione del testo! Inoltre la qualità della comprensione non è data dal vocabolario, ma anche dal vocabolario! Sono numerose, infatti, le componenti che intervengono nel processo di comprensione! Per quanto riguarda Asperger e Comprensione del testo, io alle elementari leggevo molto bene ma non capivo niente, neanche rileggendo tantissime volte!E tuttora ho grosse difficoltà di comprensione, sia del testo scritto che del testo orale, perché faccio poche inferenze.
    Disse il topo alla noce: "dammi tempo, che riuscirò ad aprirti".

    Onesto é colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla veritá
    disonesto é colui che cambia la veritá per accordarla al proprio pensiero.
    (proverbio arabo)
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,756
    @Asparago

    Il figlio di rosi ha il problema opposto. Capisce bene ma legge male. Per quanto riguarda la comprensione del testo, come ho detto sopra può esserci un problema semantico-pragmatico, capita spesso in concomitanza con l'AS.
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • andato2andato2 Neofita
    Pubblicazioni: 478
    @Asparago

    Il figlio di rosi ha il problema opposto. Capisce bene ma legge male. Per quanto riguarda la comprensione del testo, come ho detto sopra può esserci un problema semantico-pragmatico, capita spesso in concomitanza con l'AS.

    Credo che non ci stiamo capendo. Qui sono riportate due esperienze, una è quella di pupido, che ha aperto il thread, e una è quella di rosi. Rosi è intervenuta facendo un'ipotesi riguardo l'esperienza di pupido, ed io mi sto riferendo quindi all'intervento fatto da rosi in merito all'esperienza di pupido, e quindi non alla figlia di rosi.

    Nel post di pupido (quello iniziale) c'è scritto che quel bambino legge bene (decodifica del testo) ma non capisce (comprensione del testo). Infatti l'autore ha scritto "Sua madre si è lamentata del fatto che quando sua figlia legge qualcosa non ne capisce mai il significato".
    Rosi ipotizzava quindi un disturbo specifico di comprensione, e io ho detto che questo non esiste, ma esiste un disturbo di comprensione.
    Tra l'altro è frequente negli asperger un'ottima decodifica ma una difficoltà (o disturbo) di comprensione.

    Disse il topo alla noce: "dammi tempo, che riuscirò ad aprirti".

    Onesto é colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla veritá
    disonesto é colui che cambia la veritá per accordarla al proprio pensiero.
    (proverbio arabo)
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    modificato July 2012 Pubblicazioni: 10,756
    Se l'intelligenza della bambina e' normale, puo' essere un disturbo specifico dell'apprendimento.

    Rosi parlava di un disturbo specifico dell'apprendimento (DSA).

    Il disturbo nella comprensione di un testo (senza "specifico")  (reading comprehnsion disorder) è un Disturbo specifico dell'Apprendimento (learning disability)


    "Learning Disability"=LD in inglese, si traduce in italiano con "Disturbo specifico dell'Apprendimento"=DSA

    Penso tu abbia frainteso quanto detto da Rosi.
    Post edited by wolfgang on
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • elettraelettra Veterano
    Pubblicazioni: 889
    @wolfgang, (anche se penso che lo abbiate già fatto) avete verificato che non ci siano problemi di vista?
    Quando andavo in prima elementare all'inizio leggevo male, poi scoprirono che ero astigmatica e con gli occhiali sono diventata una delle migliori.
    Mia sorella invece aveva una lieve dislessia.
    I thought what I'd do was, I'd pretend I was one of those deaf-mutes.

    When I've eliminated the impossible, whatever remains, no matter how mad it might seem, must be the truth.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online