Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Cosa significa volere bene?

Cosa significa per voi volere bene a una persona? Non riesco proprio a formarmene un concetto nella mente, ne capisco come si traduce questo sentimento nella realtà
Al futuro o al passato, a un tempo in cui il pensiero è libero, quando
gli uomini sono differenti l'uno dall'altro e non vivono soli. A un tempo in cui esiste la verità e quel che è fatto non può essere disfatto.
Taggata:

Commenti

  • ct87ct87 Colonna
    Pubblicazioni: 2,956
    Buongiorno se può interessarti c'è già una discussione riguardo l'argomento aperta da @Aleena. Se la trovo te la posto magari puoi trovare le risposte che cerchi
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • ct87ct87 Colonna
    Pubblicazioni: 2,956
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • FabrizioVaderFabrizioVader Veterano Pro
    Pubblicazioni: 363
    Volere il suo bene,ossia desiderare,con DISINTERESSE, nei limiti dell'umana intrinseca imperfezione,la sua felicità,la sua realizzazione ecc.
  • PavelyPavely Andato
    Pubblicazioni: 3,350
    "Voler bene" è un'espressione neurotipica che indica provare il sentimento dell'Affetto.
    alia
  • Piu82Piu82 Pilastro
    Pubblicazioni: 1,513
    Volere bene a una persona significa, secondo me, volere il suo bene, desiderare che accada ciò che è bene per quella persona, ciò che la fa stare bene.

    Infatti chi vuole bene non sa essere Quasi mai obiettivo.
    Perché, in verità, nessun altro può sapere esattamente quale sia il bene di una persona se non la persona stessa, se e quando questa riuscirà mai a capirlo, in questa vita.

    Ciò significa che il voler bene è staccato dalla ragione, e risiede unicamente nel cuore.
    vera68alia
  • vera68vera68 Colonna
    Pubblicazioni: 1,567
    Per molto tempo ho pensato che voler bene fosse un grado sotto "amare". Ma per tantissimo tempo mi sono chiesta cosa fosse amore. Pensavo fosse la passione che lega due amanti come si vede nei film per cui da adolescente ho pensato che fosse l'ebrezza della cotterella,
    sono dovuta arrivare a 40 anni per scoprire che amare e voler bene sono sinonimi, è volere il bene dell'altro a prescindere da cosa vorresti tu. È lasciar libero l'altro di fare scelte diverse dalle tue, perfino di deluderti
    aliaValenta
  • Marco75Marco75 Moderatore
    Pubblicazioni: 2,048
    Io credo significhi provare affetto, semplicemente. 
    Sui confini con l'amore, sinceramente non so. Per un po' ho pensato che la differenza fosse solo nella componente sessuale; di recente, mi è capitato di pensare che tra due amanti c'è più intimità e complicità, a prescindere dal lato fisico/sessuale. Eppure, mi viene da pensare che lo stesso grado di complicità potrebbe benissimo crearsi tra due amici, o più in generale tra due persone che "si vogliono bene".
    E' curioso che gli anglosassoni usino il termine "love" per indicare entrambi i concetti.
    FabrizioVader
    "There are those that break and bend. I'm the other kind"

    Cinema, teatro, visioni
  • lavinialoss33lavinialoss33 Andato
    Pubblicazioni: 95
    Spesso si confondono l'affetto e l'amore. Ma sono due cose ben diverse. 
    Molte persone mischiano le due cose perchè credono che uno valga l'altro ma son due cose ben distinte.
    Si può avere affetto per una persona ma non provare amore.
    L'amore include la passione, la progettualità, l'idea di coppia, l'innamoramento e tante altre cose che l'affetto non include. 
    Quindi voler bene vuol dire volere il bene dell'altro, preoccuparsi, cercare di dare all'altro il benessere, desiderare la sua compagnia ( solo emotiva e non sessuale).
    Purtroppo in alcuni casi si deve fare questa distinzione perchè per esempio in alcuni casi quando c'è un invischiamento di questi due tipi di sentimenti si può arrivare all'incesto, come succede in molti paesei americani, dove addirittura è diffusa l'idea che sorelle e fratelli possano essere dei partner sessuali. Quindi attenzione a non confondere le due cose. 
    UN piccolo esempio molto semplice ci viene da una storia famosa, quella del piccolo principe. La metto qui perchè sia più chiaro il concetto, sperando che non sia considerato spam ( il sito non è mio nè di qualcuno che conosco ma serve solo ad esplicare meglio appunto il concetto)



    Marco75
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online