Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Espressioni facciali

2»

Commenti

  • JegElskerTromsøJegElskerTromsø Veterano
    Pubblicazioni: 232
    Capita anche a me che mi venga fatto notare il fatto di avere un'espressione fredda e distaccata. 
    La cosa è successa diverse volte e in diversi modi.
    Mi è capitato che qualcuno mi chiedesse se stessi bene per via dell'espressione che avevo in quel momento e io ,che ero a posto, mi chiedevo stranito quale fosse il perché di tale domanda.
    A me è capitato due volte che mi chiedevano se stavo bene, perchè ero talmente presa ad ascoltare il mio interlocutore da avere lo sguardo vuoto (tipico delle persone monocanale)
    Che il sultano mantenga le tradizioni nella propria terra, ma non tenti di imporle ad altri regnanti.
    (Vlad Țepeș)

    - Non potrai aiutare nessuno se prima non impari ad aiutare te stesso -

    ANTI-JANTELOVEN
    Du skal ikke tro at du er noe.
    Du skal ikke tro at du er like så meget som oss.
    Du skal ikke tro du er klokere enn oss.
    Du skal ikke innbille deg du er bedre enn oss.
    Du skal ikke tro du vet mere enn oss.
    Du skal ikke tro du er mere enn oss.
    Du skal ikke tro at du duger til noe.
    Du skal ikke le av oss.
    Du skal ikke tro at noen bryr seg om deg.
    Du skal ikke tro at du kan lære oss noe.
  • anankeananke Senatore
    Pubblicazioni: 1,585
    Anch'io per moltissimi anni, fino ai 24 (poi pian piano è cambiato qualcosa dentro di me) vivevo la stessa identica situazione. Ma era così perchè dentro di me vivevo una sensazione - anche sottile - di perenne confusione, in quanto l'esterno mi appariva tale da non riuscirmi mai a rilassare del tutto. Mi attribuivano spesso e volentieri espressioni che non mi corrispondevano realmente (sguardo assassino quando ero tranquilla, triste, incacchiata ecc..) e io ho imparato a tenermi così com'ero.
    Poi qualcosa è cambiato dentro di me e ora do sempre una sensazione di serenità al prossimo (a quanto dicono) perchè mi sento in armonia con me stessa e di conseguenza con l'esterno, quindi sorridendo al mio mondo interiore finisco con il trasmetterlo anche a ciò che vive al di fuori di me.

  • anankeananke Senatore
    Pubblicazioni: 1,585
    Capita anche a me che mi venga fatto notare il fatto di avere un'espressione fredda e distaccata. 
    La cosa è successa diverse volte e in diversi modi.
    Mi è capitato che qualcuno mi chiedesse se stessi bene per via dell'espressione che avevo in quel momento e io ,che ero a posto, mi chiedevo stranito quale fosse il perché di tale domanda.



    Sembro io quando avevo vent'anni:)
  • sedicesimasedicesima Veterano
    Pubblicazioni: 140
    ho sempre un'espressione fra il gentile e l'assolutamente assente. vabbè. liberi tutti di ignorarmi, non è che ci rimanga male
    Amelie
  • Andato_SimAndato_Sim Andato
    modificato May 2014 Pubblicazioni: 2,046
    Io mi sono sentito dire all'infinito: ma ti sei visto in faccia?sei sempre arrabbiato.
    MA io sto ragionando, non sono arrabbiato. Io sto ragionando sulle migliaia di cose che percepisco e soprattutto su cio' che accade fra le persone-con le persone, per cqpire poi cosa fare io.
    Io sto studiando Ekman per capire le corrispondenze esatte fra le espressioni del viso e gli stati d'animo - almeno quelli basilari - delle persone, e sto ampliando le strategie da seguire quando bisogna stare vicino agli altri.
    MA e' un lavoro difficile, io mi accorgo che devo ragionare su tutto, e ora che ho scoperto anche le evidenze scientifiche ekmaniane io devo stare attento a come osservo le persone, perche' di solito io non guardo molto in faccia, ma per studiarle io devo farlo, e se io non guardo un poco piu' del solito io non riesco a notare le evoluzioni del viso e capire la situazione.
    Ma e' molto, molto, molto complesso, e alla sera io sono sempre infinitamente stanco.
    Ciao. Grazie. Simone
    Post edited by Andato_Sim on
    Tutto ciò IO penso (e scrivo).
  • ThemOutThemOut Membro Pro
    Pubblicazioni: 240
    Idem.
    Grazie Simone.
  • ThemOutThemOut Membro Pro
    Pubblicazioni: 240
    Tranne la parte su Ekman. Non lo sto leggendo.
  • MikiMiki Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,221
    A me capita che sono convinta di esprimere una certa emozione e invece...
    es. se fisicamente sto poco bene sono convinta che traspaia dal viso.. invece mi dicono che non si vede assolutamente. Solo ora capisco che non erano insensibili le persone vicine a me, ma che sono io che "inganno" senza volere.
    Al contrario se sono molto arrabbiata ma vorrei non farlo vedere.. sono convinta che dal viso non si veda.. invece mi dice mio marito che si vede benissimo che sono inferocita.
    Oppure se sono particolarmente in armonia (di solito dopo un gesto "amorevole" verso un animale o verso una persona), scateno una reazione aggressiva nei miei confronti da parte della prima persona che incontro :-( insomma dalle stelle alle stalle! chissà cosa leggono nel mio viso, cosa interpretano!?
    Come andare in giro in un paese straniero convinta di sapere la lingua, e invece dire cose completamente sbagliate, ma solo in alcune circostanze.
    La cosa strana però è che io la capisco questa lingua (capisco le espressioni degli altri) e siccome la capisco penso anche di saperla parlare.. sempre. 
    Ora mi domando quante volte ho "offeso" o mi sono sentita "offesa" solo perchè convinta di esprimere una certa emozione quando invece ne stavo esprimendo un'altra  :-/


  • itit Veterano Pro
    Pubblicazioni: 535

    L'espressività sul mio viso credo sia particolare,

    fin da
    ragazzina ricordo che mi poteva capitare molto spesso in qualsiasi
    situazione che qualcuno (sconosciuto) mi chiedesse ”Cosa hai
    fatto?” oppure “Sei arrabbiata?”.

    La
    cosa mi stupiva, la maggior parte delle volte non ero affatto
    arrabbiata,

    (la
    seconda volta che mi veniva fatta la domanda nello stesso giorno
    sì:)... )

    e mi
    stupiva anche che me lo chiedessero persone che non conoscevo e che
    potevano tenere la domanda per sé...

    come
    se fosse talmente evidente un disappunto sul mio viso da dovermelo
    chiedere...

    A casa
    mi davano della “musona”, o anche “sei scostante”....

    Mi
    sono poi ricordata che per un certo periodo ho studiato allo specchio
    le mie espressioni,

    dal
    sorriso (era così largo, scoprivo le gengive....) allo sguardo
    (tendevo a fissare)

    allora
    ho cominciato a pensare come potevano vedere la mia faccia gli altri,

    a
    “misurare la contrazione dei miei muscoli dell'espressività”...

    Non
    avevo mai pensato però, fino a poco tempo fa, che in momenti di
    vuoto mentale,

    ad
    esempio quando aiuto i miei bambini a vestirsi o a lavarsi, la mia
    espressione è vuota

    e la
    mia bambina in nove anni me l'ha fatto notare molte volte chiedendomi
    anche lei

    sei
    arrabbiata mamma?” (“accidenti! anche lei...”)

    (la
    cosa mi dispiace così tanto...)

    Anche
    dove lavoro (luogo in cui non si è così diretti) mi è stato detto
    che non si capisce cosa penso quando mi viene chiesta un'opinione
    subito...

    A
    volte mi pare di stancarmi a tenere una data espressione.

    Con le
    braccia invece gesticolo molto, a volte credo che se le tenessi
    legate rimarrei muta

    (ma
    forse è retaggio della mia provenienza geografica...:)

    Chissà
    quanto è correlato all'espressione autistica quello che mi capita...

    lo
    chiedo a voi e vi ringrazio se mi risponderete.



Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online