Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Espressioni facciali

Icaro89Icaro89 Colonna
In questo periodo faccio molto caso al fatto che non riesco bene a capire come devo coordinare la mia espressione facciale in molte circostanze sociali. Diverse persone mi hanno fatto notare che ho un'espressione facciale spesso fredda, assente, a volte addirittura minacciosa o imbronciata, oppure spessissimo mi dicono che sembro preoccupato, quando non è affatto vero. Cioè insomma mi fanno capire che esprimo qualcosa di incoerente rispetto a ciò che si aspettano che io provi in una determinata circostanza. Quando poi di solito in quei momenti in cui mi fanno questo appunto io non provo niente di particolare, se non indifferenza, o forse sono solo pensieroso.

Se poi tento di controllare in maniera consapevole l'espressione facciale le cose peggiorano perchè finisco per sembrare incazzato. Come dicevo nell'altro post, una volta, finito di chiacchierare con un mio amico all'uni due ragazze dopo aver incrociato il mio sguardo sono rimaste un po' stranite e han commentato "cavoli che sguardo assassino" e in effetti credo di aver suscitato questa impressione intimidatoria anche alcune volte sull'autobus o per strada, comunque in situazioni sociali con sconosciuti, nelle quali ho avuto la netta sensazione che il mio sguardo abbia suscitato implicitamente imbarazzo e timore negli altri perchè forse sembrava che li stessi giudicando.

Tutto ciò, scherzandoci su, poteva avere qualche utilità per evitare i volantinari che ti chiedono soldi per strada, ma sinceramente inizia a darmi un po' fastidio.
Quand'è che uno sguardo o un'espressione è ritenuta "non degna di nota" dai neurotipici? Avete degli esempi visivi? Ci sono degli indizi tecnici da seguire?
Post edited by Sophia on
«1

Commenti

  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,732

    Tutto ciò, scherzandoci su, poteva avere qualche utilità per evitare i volantinari che ti chiedono soldi per strada, ma sinceramente inizia a darmi un po' fastidio.
    Quand'è che uno sguardo o un'espressione è ritenuta "non degna di nota" dai neurotipici? Avete degli esempi visivi? Ci sono degli indizi tecnici da seguire?
    Gli NT tengono un lieve sorriso, chiamato sorriso sociale. Personalmente anche a me dicono sempre che sembro triste/incavolato/etc..
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • marielmariel Senatore
    Pubblicazioni: 1,551


    Tutto ciò, scherzandoci su, poteva avere qualche utilità per evitare i volantinari che ti chiedono soldi per strada, ma sinceramente inizia a darmi un po' fastidio.

    Quand'è che uno sguardo o un'espressione è ritenuta "non degna di nota" dai neurotipici? Avete degli esempi visivi? Ci sono degli indizi tecnici da seguire?




    Gli NT tengono un lieve sorriso, chiamato sorriso sociale. Personalmente anche a me dicono sempre che sembro triste/incavolato/etc..
                   Allora sono nd, io il sorriso sociale lo devo inventare ogni tanto per non sembrare                                        sempre scocciata o triste :D
  • TsukimiTsukimi Senatore
    Pubblicazioni: 3,827
    Anche a me dicono sempre che sembro arrabbiata e spesso la prendono sul personale.
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • Icaro89Icaro89 Colonna
    Pubblicazioni: 1,223


    Gli NT tengono un lieve sorriso, chiamato sorriso sociale

    Oggi ho cercato di farci caso: ahah in molti casi è vero! Non in tutti però, e ho anche notato che alcuni hanno un repentino mutamento di "attitudine al sorriso sociale" nel momento in cui instaurano o devono instaurare un nesso sociale con qualcuno. Ho visto poi che il sorriso sociale è assolutamente palese quando la persona è in compagnia.
  • Icaro89Icaro89 Colonna
    Pubblicazioni: 1,223
    Ah e un'altra cosa che mi pare di aver notato è che il sorriso sociale è selettivo, non tutti i nt hanno la stessa predisposizione nei confronti di tutti gli altri nt ma solo verso categorie affini

    è un po' ridicolo ma in questo periodo mi sento tanto Darwin alle Galapagos... XD
  • iilaieliilaiel Veterano
    Pubblicazioni: 175
    @Icaro89

    Non sembra, E' Darwin alle galapagos. Lo Homo Sapiens Sapiens, come tutti i primati,si aggrega in branchi di simili. Oltre al "branco famiglia" si tende a cercare un branco-interesse (altri soggetti con cui abbiamo interessi e\o valori in comune). Tutti questi gruppi sociali tendono ad avere un struttura gerarchica con Leader (o coppia Alfa) che è dà l'imprint al gruppo e lo tiene coeso grazie al carisma -->Dirigenza (Organizzano e rispondono al Leader)-->Capo cellulla-->Masse.
    Sono veramente rarissimi gruppi sociali veramente paritetici e di solito molto piccoli.
    "People live their lives bound by what they accept as correct and true. That's how they define "Reality." But what does it mean to be "correct" or "true"? Merely vague concepts... their "reality" may all be a mirage. Can we consider them to simply be living in their own world, shaped by their beliefs?"
    --Masashi Kishimoto

    Io sono una selva e una notte di alberi scuri, ma chi non ha paura delle mie tenebre troverà anche pendii di rose sotto i miei cipressi.
    -- Friedrich Wilhelm Nietzsche
  • TsukimiTsukimi Senatore
    Pubblicazioni: 3,827
    Io ho provato a farlo, il sorriso sociale. Ma mi viene tipo il ghigno di Sheldon quando tenta di sorridere e mi dicono che sono inquietante. Insomma non va mai bene niente. Sono poche le persone che mi fanno sorridere spontaneamente - ma perché mi sento bene, non perché mando loro dei segnali.
    Amelie
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • JegElskerTromsøJegElskerTromsø Veterano
    Pubblicazioni: 232
    Anche a me succede. O sembra che rido, oppure sembro arrabbiata anche se non è vero.
    Mi hanno detto anche che fisso dei punti non corrispondenti a ciò che in realtà sto guardando (es: mio fratello dice che lo fisso, quando in realtà sto guardando la televisione, che magari si trova accanto a mio fratello).
    Il sorriso sociale non l'ho mai notato. Ma ho notato che la gente nota per essere ipocrita, tende a sorridere spesso e a sproposito (il sorriso è l'unica espressione di cui riesco a leggerne anche le sfumature. Le altre espressioni sono confuse).
    Amelie
    Che il sultano mantenga le tradizioni nella propria terra, ma non tenti di imporle ad altri regnanti.
    (Vlad Țepeș)

    - Non potrai aiutare nessuno se prima non impari ad aiutare te stesso -

    ANTI-JANTELOVEN
    Du skal ikke tro at du er noe.
    Du skal ikke tro at du er like så meget som oss.
    Du skal ikke tro du er klokere enn oss.
    Du skal ikke innbille deg du er bedre enn oss.
    Du skal ikke tro du vet mere enn oss.
    Du skal ikke tro du er mere enn oss.
    Du skal ikke tro at du duger til noe.
    Du skal ikke le av oss.
    Du skal ikke tro at noen bryr seg om deg.
    Du skal ikke tro at du kan lære oss noe.
  • zisczisc Senatore
    Pubblicazioni: 1,603
    io una volta ho guardato e mi sono avvicinato ad una persona sovrappen siero, e mi e' stato fatto notare che avevo un atteggiamento seduttivo (non la stavo guardando...).....

    un altra volta ero abbagliato dal sole e ho incrociato una persona mi ha risposto con un ciao megasorridente....


  • GhostGhost Membro
    modificato May 2013 Pubblicazioni: 72
    Capita anche a me che mi venga fatto notare il fatto di avere un'espressione fredda e distaccata. 
    La cosa è successa diverse volte e in diversi modi.
    Mi è capitato che qualcuno mi chiedesse se stessi bene per via dell'espressione che avevo in quel momento e io ,che ero a posto, mi chiedevo stranito quale fosse il perché di tale domanda.
    Post edited by Ghost on
    ''Cosa mi spaventa? Direi i fantasmi. Comunque, ne esistono diversi in grado di spaventarmi. Quelli che giocano tiri mancini alla gente senza farsi vedere. Quelli che rapiscono i bambini. Quelli che divorano i sogni altrui. Quelli che succhiano il sangue. E poi... Quelli che ingannano sempre le persone. Quel tipo di fantasma mi fa più paura di tutti. Quelli che si comportano da umani senza aver mai provato un'emozione. Quelli che mangiano anche se non hanno mai avuto fame. Quelli che studiano anche se non hanno nessun tipo di interesse. Quelli che difendono l'amicizia anche se non hanno nessuno. Anch'io non potrei far nulla davanti un fantasma del genere. Probabilmente perché è proprio come me.''
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online