Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Vi piace il vostro lavoro? se non lavorate che lavoro vi piacerebbe fare?

2456789

Commenti

  • AleenaAleena Colonna
    Pubblicazioni: 1,050
    Io vorrei ristrutturare vecchi rustici e casali e rivenderli, specialmente quelli in mezzo alla natura, vorrei riportarli al loro antico splendore, e anche meglio.
    I exist as I am, that is enough,
    If no other in the world be aware I sit content,
    And if each and all be aware I sit content.

    ---Walt Whitman
  • EnderEnder Membro Pro
    Pubblicazioni: 153
    Io sto facendo l'università, quando ho preso la laurea triennale mi piaceva moltissimo quello che studiavo. Adesso sto attraversando un periodo un pò strano in cui ho messo in dubbio chi sono e quello che mi piace e non so se riuscirò a prendere la laurea magistrale. 
    L'unica costante che ho sempre avuto, fin da bambina, anche se a volte vacilla è il lavoro che vorrei fare. Io vorrei scrivere romanzi, in realtà lo sto già facendo, solo che non so se riuscirò a farlo diventare un vero e proprio lavoro con cui riuscire a mantenermi.
  • Theda_BaraTheda_Bara Andato
    Pubblicazioni: 1,329
    Io vorrei fare l'albero sotto il quale si siedono @aspirina e i suoi compagni e sentirli vibrare come diapason. Se è un progetto troppo ambizioso, in ogni caso penso che mi sentirei veramente realizzata socialmente solo fuori dalla società. Racconta Chamfort di un filosofo che diceva di amare la solitudine perché nella società tutto tendeva ad abbassarlo, in solitudine tutto ad elevarlo. Quando ci fecero la stessa domanda al liceo, su che lavoro volessimo fare, risposi che volevo lavorare per diventare una persona migliore - in un certo senso ci credo ancora. Non mi dispiacerebbe fare l'eremita, o dedicarmi a una forma di vita contemplativa o religiosa, se questo non implicasse l'affiliazione a una specifica religione. Non so, non ho ancora trovato la mia strada. So solo che il mio senso è fuori dalla società, o che la mia percezione di esso non è ancora abbastanza forte per mantenerlo all'interno di essa.
    OT.
  • MammaAnnaMammaAnna Andato
    modificato May 2014 Pubblicazioni: 373
    Mi piace il mio lavoro. Sono un'analista (solo analista, non programmatrice) di sistemi informativi. Il mio lavoro consiste nel raccogliere e ordinare le richieste degli utenti per poi passarle in maniera "tecnicamente comprensibile" ai programmatori... e poi testare il lavoro dei programmatori prima di consegnarlo all'utente.
    Peccato che ora sia cambiata l'organizzazione del lavoro ed quindi io non sappia più chi e cosa troverò al mio rientro... 
    Ora sto facendo la mamma a tempo pieno (ancora per qualche annetto), un lavoro pieno di responsabilità e di soddisfazioni, ma anche il lavoro più difficile che io abbia mai fatto!
    Post edited by MammaAnna on
  • aspirinaaspirina SymbolAndato
    Pubblicazioni: 3,054
    Io vorrei fare l'albero sotto il quale si siedono @aspirina e i suoi compagni e sentirli vibrare come diapason. Se è un progetto troppo ambizioso, in ogni caso penso che mi sentirei veramente realizzata socialmente solo fuori dalla società. Racconta Chamfort di un filosofo che diceva di amare la solitudine perché nella società tutto tendeva ad abbassarlo, in solitudine tutto ad elevarlo. Quando ci fecero la stessa domanda al liceo, su che lavoro volessimo fare, risposi che volevo lavorare per diventare una persona migliore - in un certo senso ci credo ancora. Non mi dispiacerebbe fare l'eremita, o dedicarmi a una forma di vita contemplativa o religiosa, se questo non implicasse l'affiliazione a una specifica religione. Non so, non ho ancora trovato la mia strada. So solo che il mio senso è fuori dalla società, o che la mia percezione di esso non è ancora abbastanza forte per mantenerlo all'interno di essa.
    ti aspetto

    >:D<
    Alla fin fine, amici, ecco la verità: è tutta una supercazzola
  • Theda_BaraTheda_Bara Andato
    Pubblicazioni: 1,329
    @};- @};- @};- @};- @};-
    OT.
  • caione8caione8 Veterano
    Pubblicazioni: 251

    se prorio dovessi scegliere vorrei fare il cantiniere, sin da piccolo mi è sempre piaciuto fare il vino, era affascinato da questo mondo senza tempo, senza fretta, seguivo mio nonno in ogni fase.
    Anche io avevo un vigneto e campi da coltivare; purtroppo da quando sono morti i miei prozii, nessuno ci ha più lavorato e mi sto pentendo solo ora di aver lasciato andare tutto in questa maniera.
    Death is so terribly final, while life is full of possibilities.
  • KikkasuaKikkasua Membro
    Pubblicazioni: 631

    Ritiro su questo vecchio thread!

    A me non piace per niente il lavoro che faccio, sono dietro una scrivania a sbrigare roba amministrativa, ma per carità, non si sputa nel piatto dove si mangia.

    Mi piacerebbe fare qualcosa che riguarda la mia passione: l'arte sotto ogni sua forma, ma sopratutto dipingere, suonare, fotografare e scrivere. E spero un domani di poter realizzare questo mio sogno.

  • fattore_afattore_a Colonna
    Pubblicazioni: 2,256
    Non mi piace e non perché non mi piaccia il settore lavorativo ma perché in questo ambiente, oltre a lavorare praticamente gratis, mi sto spegnendo. In più, nei giorni scorsi ho ricevuto la notifica di una mail che avevo inviato ad un'agenzia interinale in risposta ad un loro annuncio: il messaggio con il mio curriculum è stato cancellato senza essere stato letto. Demoralizzante.

    Mi piacerebbe insegnare disegno o educazione tecnica; inoltre, mi era capitato in passato di intervistare la gente ma preferivo scrivere le domande piuttosto che porle io direttamente.
  • PhoebePhoebe SymbolSenatore
    Pubblicazioni: 2,063
    Io lavoro come programmatrice (web, mobile) e mi piace molto il mio lavoro.
    WBorgOrsoX2
    Ero solita pensare di essere la persona più strana del mondo ma poi ho pensato, ci sono così tante persone nel mondo, ci dev'essere qualcuna proprio come me, che si sente bizzarra e difettosa nello stesso modo in cui mi sento io. Vorrei immaginarla, e immaginare che lei debba essere là fuori e che anche lei stia pensando a me. Beh, spero che, se tu sei lì fuori e dovessi leggere ciò, tu sappia che sì, è vero, sono qui e sono strana proprio come te.

    Frida
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online