Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

I vostri genitori hanno represso le vostre stranezze? Da adulti riuscite a viverle in modo libero?

124

Commenti

  • TsukimiTsukimi Senatore
    Pubblicazioni: 3,827
    La figlia di Wolf è mitica.
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • GiulyGiuly Veterano
    Pubblicazioni: 54
    Quoto, tua figlia è un mito! :D
  • Andato_87Andato_87 Andato
    modificato June 2013 Pubblicazioni: 3,049
    Più che la figlia, è lui a essere un ottimo padre! Un genitore che incentiva il figlio ad avere una sua personalità e renderlo sicuro di sé, oltre che educato, senza dover rimanere una sua “costola” per tutta la vita. È così che bisognerebbe educare i figli!
    Post edited by Andato_87 on
  • TsukimiTsukimi Senatore
    Pubblicazioni: 3,827
    @tsukimi, più che dirmi esplicitamente di tacere mi ignoravano/snobbavano o avevano dei comportamenti di insofferenza che mi trasmettevano il messaggio di tacere o che quel mio parlare fosse sbagliato/inutile/noioso (magari lo ero pure noioso, lo sono anche adesso quando parlo). Di sicuro nella mia famiglia (e anche un po' in generale nella zona da cui provengo) l'esibizionismo era/è un disvalore, un qualcosa di cui vergognarsi, "quelli che si vogliono far vedere" erano/sono disprezzati.
    Nella mia famiglia è un disvalore es farsi vedere con il macchinone leopardato o andare a quelle trasmissioni idiote dove dici che sei solare, ma essendo l'intelligenza considerata il Valore per eccellenza se monopolizzato l'attenzione per parlare dei lepidotteri o delle figure retoriche ciò veniva apprezzato. Poi mia madre che è piuttosto timida considerava positivo che non mi vergognassi a parlare in pubblico. Questo creava alle volte confusione perché finivo invece redarguita quando "passavo il limite", ma quale esso fosse non mi veniva spiegato.
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • TsukimiTsukimi Senatore
    Pubblicazioni: 3,827
    Più che la figlia, è lui a essere un ottimo padre! Un genitore che incentiva il figlio ad avere una sua personalità e renderlo sicuro di sé, oltre che educato, senza dover rimanere una sua “costola” per tutta la vita. È così che bisognerebbe educare i figli!
    Quoto.
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • Andato_87Andato_87 Andato
    Pubblicazioni: 3,049
    up
  • Francy75Francy75 Membro Pro
    Pubblicazioni: 405

    I miei genitori correggono sempre le mie stranezze anche troppo mi giudicano continuamente lasciando poco spazio alla mia espressione, non parlo assolutamente mai con loro dell'asperger e dei miei problemi, secondo loro sono io a volere quello che sono. Di sconti sociali non ne ho mai avuti ma da un certo punto di vista è un bene perché in questo momento sono "neurodiversamente" soddisfatta di quello che ho conquistato, dall'altro ho pagato troppo in fatto di ansia malessere e abusi. 

     

    Ma io sono dura di testa e continuo a fare e pensare come voglio.

  • vanessavanessa Colonna
    Pubblicazioni: 1,163
    I miei genitori stavano molto attenti alle stranezze che riuscivano a vedere, molte non erano neppure stranezze, soprattutto l'incantarsi, il non guardare negli occhi, il modo di camminare, i comportamenti da piccola professoressa piacevano ma che non fosse troppo il caso l'ho capito da sola.
    Per me monitorare continuamente quei comportamenti era un grosso stress e il mio atteggiamento nei primi anni dell' adolescenza era molto innaturale e certo non mi aiutava, adesso ci faccio meno caso so che mi muovo più come un trattore che come una ballerina ma pazienza
  • fattore_afattore_a Colonna
    Pubblicazioni: 2,290
    Nei commenti precedenti leggevo di stranezza intesa come diverso da ciò che tutti gli altri fanno o pensano. Strano come estraneo.

    Strano, però, è anche inatteso e diverso dalla propria natura.

    Assolutamente io non ho mai voluto essere diverso rispetto alla mia natura e sì, da bambino mi facevano notare le mie stranezze invogliandomi ad essere come gli altri. Fare le stesse cose che facevano gli altri bambini, parlare come loro, giocare, andare sulla bici con la mamma sedendomi dietro sul portapacchi come loro (allora non andava di moda il seggiolino di plastica) mi avrebbe fatto sentire "sporco".

    Ora, sono io che critico molto gli atteggiamenti comuni degli altri che si lasciano trascinare da mode e tormentoni, che credono alle bufale e alle chiacchiere televisive ecc.
  • Lycium_bLycium_b Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,868
    I miei hanno SEMPRE represso ogni mio tratto autistico. Non tolleravano nulla di me.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online