Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Nuova diagnosi e tanti dubbi

Buongiorno, mi sono appena iscritta. Mio figlio ha 6 anni e mezzo e nonostante alcune visite precedenti da vari npi è stato diagnosticato, solo a voce, non ho nulla di scritto, il 22 dicembre dopo due osservazioni di 40 minuti l'una. Due giorni fa ha fatto le prove cognitive, di cui non conosciamo ancora l'esito. Premetto che la prossima settimana abbiamo una visita privata da un altro medico della zona per avere maggiori informazioni. Mio figlio ha iniziato la primaria (40 ore) a settembre e per il momento va tutto bene, ha fatto amicizia con i bambini, non conosceva nessuno perché la scuola dell infanzia era in un altro luogo. Al momento riesce a stare al passo, ha iniziato a leggere, con qualche difficoltà con alcune sillabe (confonde la b e la d), insomma non sono segnalate dagli insegnanti particolari difficoltà, che ancora non sanno nulla! Per farla breve la npi che ci ha comunicato la diagnosi ha dato per certo che nostro figlio avrà bisogno del sostegno e in futuro avrà sicuramente problemi di socializzazione. Noi ci siamo mossi per l'aba ma non abbiamo ancora nessun documento in mano per capire come procedere. In realtà io non capisco perché chiedere il sostegno se al momento il bambino non ne ha necessità! Mi chiedo anche come possa avere certezze in tal senso, anche per la socializzazione. Avete esperienze di bambini senza sostegno? Sinceramente ho il timore diventi controproducente per il bambino
«1

Commenti

  • MononokeHimeMononokeHime Moderatore
    Pubblicazioni: 2,327
    Intanto benvenuta! :)
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
  • vera68vera68 Pilastro
    Pubblicazioni: 2,710
    Benvenuta
    Appunto... Me lo chiedo anch'io
  • mamma_francescamamma_francesca Colonna
    modificato 16 January Pubblicazioni: 1,701
    Mio figlio per ora (5° elementare) non ha mai avuto bisogno del sostegno, a scuola va bene, tieni conto però che la scuola non sa nulla. Secondo me se si comunica la diagnosi poi cominciano a chiederlo perchè un insegnante in più fa comodo e perchè di fronte a una diagnosi del genere di solito si "spaventano".

    ---

    Un sostegno non necessario è per forza "controproducente".
    vera68sunskyTerra_di_Mezzo
    Post edited by Sniper_Ops on
  • LinnaLinna Veterano
    Pubblicazioni: 153
    Ciao. Benvenuta.
    1.Una diagnosi non si fa in 40 minuti e a voce.
    2.Per avere una diagnosi bisogna avere le difficoltà. (Nel tuo caso non ho capito,quali sono le problematiche. ).Perche avete portato da N/p.?
    3.Sostegno non danno a destra e sinistra.
    Ce un iter da fare.
    4.Non lo sa nessuno ,come può evolvere un bambino. Se in futuro gli servirà .Stiamo parlando del futuro, non del presente.
    5.Tante volte dipende anche dal ambiente.
    Non solo dal bambino. Esempio scuola.
    6.Per accedere alle terapie bisogno avere una diagnosi. Oppure difficoltà,
    sulla base di quali fanno terapie.
    vera68
  • Ali1986Ali1986 Neofita
    Pubblicazioni: 12
    Grazie a tutti per l'accoglienza.
    Il motivo per cui è stato riportato dal npi sono le stereotipie e le "fissazioni". Facciamo fatica a farlo parlare di altro rispetto al suo interesse del momento, fa spesso le stesse domande di cui conosce le risposte. Ovviamente si interrompe ma tende a ritornarci. Sa modulare però i comportamenti nei vari contesti.Queste sono a grandi linee le problematiche che secondo me si sono notevolmente aggravate dopo il lockdown di marzo. Da quando la dott.ssa ci ha comunicato la diagnosi poi mi sembra che tutto ciò che fa sia un sintomo. Le difficoltà ci sono è un dato di fatto, ma non è mai stato segnalato dal nido o dalla scuola materna per problemi. Il fatto è che per poter iniziare Aba ho necessità di richiedere la 104 quindi la scuola lo saprà inevitabilmente. Io non ho riserve a chiedere il sostegno se gli servisse davvero, ma non vorrei fosse una conseguenza dell' "etichetta" e quindi fare peggio.
    Linnavera68
  • LinnaLinna Veterano
    Pubblicazioni: 153
    Per il momento lui se la cava bene. Lockdown
    era una rottura per tutti. Ti consiglio di vedere come evolverà tuo figlio.Se non ha problemi a scuola e normale che non gli serve sostegno.
    Poi perché Aba?Ti ha detto N/p?Penso che devi prendere del tempo e approfondire con la diagnosi,sempre covid permettendo. Importante che si lavora sulle difficoltà che ha.




    vera68
  • Ali1986Ali1986 Neofita
    Pubblicazioni: 12
    La npi ci ha consigliato dei centri, uno si basa solo su Aba, l'altro invece ha vari approcci. Il costo supera i 600 euro mensili, quindi difficile da sostenere. Attualmente le sue difficoltà sono comportamentali, sul cognitivo vedremo i risultati dei test, ma non ci sembra ci siano problemi
  • vera68vera68 Pilastro
    Pubblicazioni: 2,710
    Ali1986 ha detto:

    La npi ci ha consigliato dei centri, uno si basa solo su Aba, l'altro invece ha vari approcci. Il costo supera i 600 euro mensili, quindi difficile da sostenere. Attualmente le sue difficoltà sono comportamentali, sul cognitivo vedremo i risultati dei test, ma non ci sembra ci siano problemi

    Boccaccia mia... Statti zitta
    Una visita di 40 min... e buoni consigli
    Taccio... Taccio.. Taccio
    sunskymamma_francescaLinnaTerra_di_Mezzomariadimagda
  • sunskysunsky Veterano
    Pubblicazioni: 228
    @Ali1986 anche noi non abbiamo comunicato nulla alla scuola e non abbiamo chiesto la 104. Per il momento è stata la scelta giusta. Se socializza e va bene a scuola personalmemte non capisco l'utilità.
    Tieni in considerazione che la maestra di sostegno non è una terapista ma una terza figura (e dipende come ti capita) che formalmente è associata al tuo figlio ma è un supporto alle alle maestre per gestire la classe.
    Qui troverai storie positive e negative con il sostegno ma rimane una scelta personale per casi così sfumati.
    vera68mammaconfusa80mamma_francesca
  • mamma_francescamamma_francesca Colonna
    Pubblicazioni: 1,701
    Sinceramente se le maestre non ti hanno comunicato nessun problema nè al nido, nè alla materna, nè a scuola ..... mi sembra un pochino assurdo che tuo figlio abbia bisogno di fare terapie per 600 euro al mese .... io penso che ci sia dietro un grandissimo businnes ..... poi certamente "prendono" un bimbo che non ha grandi problemi (altrimenti non saprebbe modulare i comportamenti in base al contesto) e gli fanno la terapia .... e poi dicono .... vedi che potente la terapia e come siamo bravi!

    Poi un'altra cosa .... ok tuo figlio ha le sue fissazioni - che possiamo chiamare in termini più positivi "interessi" - ma se li sa modulare bene, destinandoli solo al suo tempo libero, cioè a casa e in famiglia ... mentre fuori partecipa a quello che gli viene proposto .... credo che bisognerebbe solo accettarlo per come è fatto .... siamo proprio sicuri che debba modificare forzatamente dei comportamenti che non gli creano problemi nei suoi contesti di vita?
    vera68mammaconfusa80
Accedi oppure Registrati per commentare.
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online