Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Asperger+borderline: è possibile amare ed essere amati?

Buongiorno Sono stato diagnosticato con disturbo borderline. I mie problemi sono il controllo della rabbia, l’attaccamento morboso, le crisi abbandoniche, autolesionismo, rottura di oggetti, urla, pianto isterico, manie suicide, abuso di sostanze. Seppure mi consideri una persona buona leale e altruista ho avuto esplosioni di violenza. Mio nonno con cui ho vissuto in casa in assenza del mio vero padre si è impiccato e l’ho trovato io quando avevo 12 anni, questo non aiuta la questione delle manie suicidarie. Da poco ho fatto il test raads-r e ho ottenuto un punteggio di 130. Il mio Q.I. è invece di circa 140. Sono inserito socialmente e seppure abbia avuto problemi ho raggiunto una posizione e sono stimato, ma non posso avere cali o obbedire a nessun ordine che non condivida in pieno, perciò lavoro da solo o comunque non sotto qualcuno che mi dica cosa devo fare, anche se mi piace imparare da chi sa e vuole insegnare. Ho una vita comunque abbastanza equilibrata con alcuni cari amici e molte conoscenze anche se amo stare da solo quando sono giù, tutto potrebbe sembrare regolare al di fuori delle esplosioni emotive che più che altro riguardano la mia vita sentimentale. Da piccolo ho avuto disturbi credo Aspie. Passavo ore a emettere suoni gutturali. Contavo le sillabe sulle dita delle mani allo sfinimento, non tolleravo ascoltare cose non interessanti, non tolleravo stare seduto, non tolleravo alcune canzoni, alcuni presentatori, alcuni comici, dovevo chiudere le orecchie e gli occhi, ancora oggi non sopporto la pelle della pesca, ne i motori delle Harley Davidson e non bevo acqua naturale se non da tubi di ferro in alta montagna. Da piccolo picchiavo chi mi prendeva in giro, picchiavo chi faceva male agli animali e soffrivo le ingiustizie, soffrivo anche per il mio bambolotto che profumava in modo tale da farmi addirittura piangere di tenerezza. Camminavo sulle punte dei piedi, ripetevo nella mente frasi per lungo tempo e non calpestavo le righe. Oggi non sono più così ossessivo ma ho sempre crisi di rabbia, ad esempio non tollero non essere creduto, soprattutto dalla persona che amo e ho esplosioni di rabbia, di conseguenza spavento e allontano chi mi ama, con mia enorme sofferenza. Sto uscendo da una relazione con una donna problematica, forse anche lei con personalita’ ND, ha attacchi di gelosia assurdi, incontrollati, mancanza di fiducia e paura di essere fregata gigantesca, a volte non capisce quando scherzo, mentre io sono molto leale e fedele. Mi ha tradito in passato e adesso sta con un altro eppure io non riesco a lasciarla andare anche se mi fa molto del male. Va e viene ogni due tre mesi, e io ogni volta la perdono e la accolgo. Ciò che ci tiene uniti è una forte sensualità e simpatia e affetto, ma la nostra comunicazione è pessima e quando mi lascia mi deve distruggere facendo crollare la mia autostima, diventa fredda e distaccata e io un suo nemico. Però le voglio bene per le sue fragilità e mi sento votato a doverla salvare perché credo che non ami il fidanzato ma ci stia insieme perché le da stabilità, anche economica, comunque è una persona molto tormentata. Ho detto tutto questo per dare un quadro completo della situazione. La mia domanda è: possibile che io possa essere sia Aspie che borderline? A volte ho creduto che essendo noi due persone problematiche avremmo potuto aiutarci a vicenda ma lei fugge sempre e diventa distruttiva e si giudica, c’è qualche speranza o coppie così sono destinate alla coazione a ripetere? Non riesco a contemplare il lasciarla andare... quando ci provo e non la cerco per uno due mesi poi lei torna e io la accolgo malgrado abbia un altro. Cosa posso fare? Non riesco a decidere cosa sia la cosa giusta, mi tormento e soffro di non saprei scegliere cosa fare e sento che la mia vita è fortemente segnata da tutto ciò. Sento un forte bisogno di capire, come se non riuscissi a interpretare cosa mi succede malgrado la grande sofferenza, so che chiunque al posto mio si sarebbe già sottratto, forse è anche questo parte dei miei disturbi? Scusate la lunghezza, grazie per chi saprà darmi un consiglio.
rondinella61Linna

Commenti

  • vera68vera68 Pilastro
    Pubblicazioni: 2,378
    Io non sono del mestiere, ma credo che giochiate a un gioco che (dis)funziona perché siete complementari. Però vi distrugge.

    Vi e ti distrugge. Se entrate in terapia, ognuno per la sua strada, potrete godere in modo sano del vostro rapporto. In ogni caso con una buona psicoterapia almeno potrai liberamente scegliere.

    Sai cosa fa la differenza quando una persona ha dei disturbi? I valori.
    Quelli alla fine saranno ciò che ti permetterà di guardare avanti
    Martianrondinella61
  • vera68vera68 Pilastro
    Pubblicazioni: 2,378
    Scusami, ho risposto di getto e non ti ho dato il benvenuto.
  • MartianMartian Membro
    Pubblicazioni: 51
    Ciao...Sarà sempre una relazione distruttiva e disfunzionale se non affrontate i vostri demoni.
    Potete fare terapia (separatamente) e diventare più funzionali, sani nel rapporto e nei rapporti in genere, non so se questo è fattibile per il vostro caso specifico e se siete entrambi disposti.
    Una relazione di questo genere comunque è come una droga, per questo diventa difficile mollare e staccarsi.
    Se lavori su di te puoi riuscire a "riprogrammarti" e vivere meglio anche in una relazione, ma parti da te.
    vera68
  • Franco64Franco64 Neofita
    Pubblicazioni: 3
    Grazie dei consigli, ma in realtà io ho raccontato della relazione per dare un quadro più pre iso possibile. In realtà volevo capire se è possibile che una persona borderline possa anche essere asperger, e poi se c’è speranza di riuscire a trovare una soluzione non tanto con questa donna, ma in assoluto perché a volte a me sembra che non ci riuscirò mai. Aggiungo che comunque ho avuto una famiglia con ha voglia con cui ho buoni rapporti e che è una persona equilibrata... Sono io che non riesco più a capire cosa può voler dire amare, mi sembra di vivere sempre in un film... ho dei valori anche molto forti.
    rondinella61
  • Franco64Franco64 Neofita
    Pubblicazioni: 3
    Ho scritto male... ho una figlia, adulta ormai ed equilibrata
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online