Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Dieta ipocalorica senza carboidrati in soggetto asperger

jokerpokerjokerpoker Membro
modificato 24 September in La piazza (discussioni generali)
Salve a tutti, colgo l'occasione per salutarvi tutti.
Da lunedì 14 settembre ho intrapreso una dieta da una nutrizionista. Ho segnalato le mie problematiche e i miei casi. Questo lunedì scorso ho avuto buoni risultati e sono riuscito nell'impresa facendo poca fatica. Fatto sta che mi ha tolto i carboidrati della pasta, pizza, riso, etc. Ogni tanto sono ossessionato dal voler riavere i miei amati cibi grassi come anche le salse.
Sia ieri che oggi mi sento particolarmente triste, annoiato e sconsolato. Mi chiedo perché!?
Voi avete qualche suggerimento, opinione, idea, controconsiglio etc su come affrontare la dieta e le crisi di nervi?
Post edited by jokerpoker on

Commenti

  • Tima_AndroidTima_Android Pilastro
    Pubblicazioni: 3,266
    Togliere i carboidrati è sbagliatissimo!
    jokerpokerAlex1919
    How wonderful it is that nobody need wait a single moment before starting to improve the world.
    Anne Frank

    Il Nostro blog: My Mad Dreams
    Le mie storie: Shiki Ryougi
  • rondinella61rondinella61 Pilastro
    Pubblicazioni: 1,590
    Una dieta senza carboidrati è la Paleo, per esempio, dove si tolgono legumi e cereali e si abbonda con le proteine e i grassi, aggiungendo poca frutta.  
    Io non l'ho mai fatta, nemmeno mi attira, però conosco persone che la fanno da anni e si trovano benissimo (non soffrono la fame e neanche gli sbalzi d'umore). Potressti informarti in rete e magari parlarne con la nutrizionista.
  • MartianMartian Membro
    Pubblicazioni: 51
    I carboidrati servono, dipende da quali, se togli pasta e pane va bene, ma riso e patate dovrebbero restare.
    Magari riduci, magari mangi integrale.
    Aumentare proteine, magari vegetali (i legumi) e le verdure, frutta secca...
    Questo in linea di massima, poi dipende dal nutrizionista, dal tipo di dieta dal perché ha fatto certe scelte (che devono essere individuali).
    Se risenti della mancanza prova a sostituire con i cibi "sì" che ti ha concesso e soprattutto tieni duro.
  • MonkeyDoEsu0661MonkeyDoEsu0661 Neofita
    Pubblicazioni: 48
    Come fai a vivere senza carboidrati?
    Io ho una malattia infiammatoria dell'intestino, non troppo grave ma che mi fa vivere al "rallentatore" da un po'.
    Non seguo una dieta ma delle norme di buon senso per non peggiorarne i sintomi come mangiare in bianco, evitare cibi irritanti come caffé, pomodori e frittura varia. Evito anche cibi troppo complessi in termini proteici come la carne.
    Inoltre ci vado piano con fibre e zuccheri semplici (glucosio, fruttosio, ecc.) perchè mi fanno sentire peggio ma devo mangiarli a piccole quantità anche solo per non svenire.
    Ho sofferto di questa cosa sin da ragazzina con la differenza che prima era più sopportabile.
    Rinunciare a molte cose che una volta mangiavi spesso può essere difficile ma poi ti ci adatti, la vita non è solo cibo.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online