Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Ve lo ricordate il vostro esame di maturita'?

1356

Commenti

  • unicornunicorn Andato
    Pubblicazioni: 323
    @Markov 15 in seconda prova: ora ti riconosco!
  • GecoGeco Colonna
    Pubblicazioni: 1,510
    Anche io fortunata del 1999. Bell'esperienza, dell'esame ricordo nulla, ma ricordo il tardo pomeriggio del primo giorno della seconda prova, passato nello studio della prof della materia che si è trascinata lì per darci comunque due dritte e la prof d' italiano (esterna) che è andata a prendere qualcosa alla macchinetta ad una compagna (con serissimi problemi di salute) andata in tilt all'orale e che voleva andarsene, noi a bloccarla ed a convincerla di restare "perché tanto è solo un pezzo di carta che si deve prendere, conta altro alla fin fine e allora prendilo con noi, così festeggiamo assieme, non l'anno prossimo con estranei".
    Ciao.
    BlunotteOssitocinaMononokeHime
  • MarkovMarkov Pilastro
    modificato December 2019 Pubblicazioni: 10,271
    In realtà nulla di che, almeno fino a quei tempi era una prova senza fantasia. In linea col programma scolastico dove si vedono all'infinito problemi tutti sullo stesso modello ma con configurazioni leggermente diverse. Dove gli strumenti a disposizione sono talmente potenti rispetto al problema che spesso non ti devi manco sforzare di trovare una strategia furba, basta segnare tutto in funzione delle incognite e fare i conti.


    Conosco pure qualcuno che, avendo vissuto tutte le materie scolastiche con questo approccio, si è sentito maltrattato dalla scuola. Arrivando a sostenere che la scuola mette tutti sullo stesso piano e annulla le differenze tra i vari gradi di bravura. In quei casi è sicuramente vero.
    Nemo
    Post edited by Markov on
  • unicornunicorn Andato
    Pubblicazioni: 323
    @Markov ad ogni modo un 15 in una prova scritta, ad un candidato che a quanto ho capito non rientra tra gli aspiranti al 100, e' ancora piu' meritato. Io la penso cosi.
    Certo un bel voto fa piacere a tutti e gratifica, ma far coincidere la propria autostima e il proprio valore con un voto lo considero dannoso. Ecco perche' non ho mai piantato grane sui voti.

    @Geco per fortuna ci hai raccontato episodi di qualche insegnante capace di gesti umani... stavo perdendo un pochino la speranza!
    Geco
  • MarkovMarkov Pilastro
    modificato December 2019 Pubblicazioni: 10,271
    La prova è così solo per mancanza di interesse generale. Hanno pensato ad un modo per far acquisire qualcosa a gente che non vuole acquisire. Devono per forza valutarla indipendentemente dal voto a cui aspira il candidato, soprattutto perché nel 95% dei casi anche il docente che la valuta sta circa a quel livello :)
    Appena ricevono le tracce se la risolvono in comunella (tutti i docenti della scuola) in modo da poter intervenire durante lo svolgimento della prova. I commenti che a volte si sentono sono poco rassicuranti.....
    unicorn
    Post edited by Markov on
  • WhisWhis Andato
    Pubblicazioni: 112
    Si, mi ricordo del mio esame di maturità.
    Anche se quando lo feci non ero tanto contento del misero 69 che presi.
    Alla prima prova di italiano scelsi la traccia umanistico-letteraria come saggio breve, con un 12 (in cuor mio pensai 12,5). Fu la prova migliore.
    La mia prof ricordo che era delusa perché avevo messo a casaccio le citazioni. Nel senso che per fare il saggio breve la mia tecnica era scegliere alcune delle citazioni presenti nelle fonti ed essere in grado poi di collegarle ed "intortarle" tra di loro per sviluppare il discorso desiderato. Per esempio feci mie le parole dei primi 15 righi di presentazione del testo di filosofia, che ancora ricordo. "Chi scrive di filosofia[io cambiai in letteratura per il saggio], soprattutto quando si tratta di offrire un'introduzione storica alla disciplina, non ha ancora oggi....". Alla prof andava bene, ma voleva che io capissi che un testo è più della somma delle parti che una partizione di messaggi e informazioni. Voleva che fosse fatto meglio e mi rimproverò, ma presi comunque 12.
    La terza prova mi valse un 11, più che sufficiente per dire che sapevo in generale quanto insegnato nelle materie.
    La mia notte prima degli esami come idea avrei voluto fare qualcosa di spettacolare, non so tipo guidare a 200 km/h in autostrada, insomma una ragazzata, una cosa folle da ricordare per sempre... E invece fu guardare prima il video di yotobi sul film birdemic 2, e poi guardare i film birdemic e birdemic 2 (ancora oggi aspetto il 3)
    :D)
    La prova orale, un 24, come tesina scelsi la crisi del primo  novecento. Ricordo ancora che dissi che non ci furono due guerre mondiali, ma un'unica grande guerra con una grande pausa dal 18 al 39, perché la seconda era conseguenza della prima. Mi chiesero la domanda per il mio futuro (che combinerai?)e io risposi che mi piaceva Enrico Fermi e il suo lavoro da ricercatore fisico.

    Invece, per quanto riguarda la seconda prova di matematica, in realtà non andò bene, presi 9/15, un'insufficienza. Infatti non la vissi bene questa cosa quasi sino ad oggi perché mi faceva credere che in realtà non avessi conseguito la maturità nella sua interezza. Così, proprio perché non avevo preso la sufficienza alla  matematica dello scientifico, decisi di iscrivermi a matematica all'università, con seconda scelta informatica, dopo essermi preso un anno sabbatico.
    Infatti in matematica entrai con ofa (sarebbe il debito di liceo all'esame di ammissione all'università), mentre in informatica entrai subito (malgrado il numero chiuso della facoltà). E mi sentii in pace con me stesso dopo avere preso 28 al mio primo esame, che non era altro che rifare tutto il programma di matematica delle superiori con approfondimenti.
    Fine
                                                                                                                                                                                             per ora ;)
    MarkovMononokeHimeBlunotteOrsoX2
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 10,271
    Grande!
    WhisBlunotte
  • fattore_afattore_a Colonna
    Pubblicazioni: 2,262
    Ho fatto il liceo scientifico. Non ho mai avuto alcuna ansia per l'esame di maturità; anzi, l'ultimo anno è stato quello in cui ho avuto più tempo libero.
    Era l'esame con le due materie all'orale. Io ne ho portata anche una terza (si poteva fare) perché mi piaceva quella materia.
  • unicornunicorn Andato
    Pubblicazioni: 323
    @Whis te la sei cavata alla grande alla fine ;)

    @fattore_a il bellissimo esame che avrei tanto voluto fare io!
  • damydamy Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,188
    Bellissimo esame. Eravamo due quinte e per l'orale fu sorteggiata la mia classe e la mia lettera, per cui fui la prima.
    Avevo preso 43 agli scritti e 34 agli orali più 18 di credito, ebbi 95 come punteggio finale e ne fui contenta. Sogno spesso l'esame di maturità con paura, ma quelli all'università furono decisamente peggiori, mah!
    Blunotteunicorn
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online