Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Ieri si è parlato un po' di fantascienza

Ieri si è parlato, da uno spunto di @EstherDonnelly, e successivamente ripreso da @MononokeHime, di fantascienza e di Andy Weir, autore de "L'uomo di Marte".

Perciò volevo condividere questa bozza di un romanzo fantascientifico che avevo iniziato, ma che poi ho subito abbandonato perchè avevo perduto l'interesse. Se qualcuno volesse farci qualcosa o prendere idee faccia pure. Mi dispiaceva buttarlo via senza che nessuno lo avesse letto. 

Ma considerate che è solo una bozza, come ho detto, perciò siate ragionevoli. È solo una prima stesura ed è parecchio incasinata!




I.






Questo accadeva molto tempo
fa. O forse deve ancora accadere? Non sappiamo. Quel che sappiamo è
dentro di noi. Ciò che non sappiamo - fuor di noi. Ma state a
sentire... quando il sonnambulo chiacchiera, domanda a se stesso: "Ma
se il sognatore muore che ne è del sogno? E se a morire è il sogno
che ne è del sognatore?".


Ebbene: io credo che a detta
fisica si possa replicar con l'oltre-fisica. O quel Diritto, financo,
già noto ai guiristi romani quali furono Pomponio, Labeone, e
Capitone; da cui si ha per regola il caso in cui: "Tiberio
creditore di Bruto, tirò le cuoia designando come erede
Bruto, debitore di Tiberio".


E così anche un fine
articolatore letterario come il capitano Chandler, noterà in
esempio, che per definizione un'obbligazione potrà risolversi -
paradossalmente - per "confusione"; come per dimostrazione
degli articoli del codice spaziale 1253 e 1255, e che dunque il
sognatore verrà ereditato dal proprio sogno – solo se in lui vi è
il suo destino.


Quanto al caso, volendoci
formalmente sottoporre alle leggi Lunari - e da qui ai calendari -
come ben fecero e Numa Pompilio, e Giulio Cesare, e Diocleziano...
scriverò per voi quanto segue. E cioè con talento ed ironia: quale
fu la mente mia - come quella di Montaigne, e mille altri diavoli
della galassia - portata a stare "dieci giorni avanti"; ma
anche "dieci giorni indietro", nell'anno astrale 12785.





II.






Tutta la verità,
nient'altro che la verità e solo per la verità, leggerete di questa
breve storia dei giorni nell'universo 19-B. Dopodichè,
qualche d'uno di voi, e forse ognuno, potrà in seguito spacciarla
per leggenda. Ma si tratterà comunque di una leggenda molto
accreditata. Nè più dunque nè meno. Semmai uguale: da cui cronaca.


Ora, cronaca è: "quella
forma semplice di narrazione che segue un fluido cronologico; che
nasce sotto il segno oroscopico della Bilancia; e per cui i fatti
rilevanti tengono pari peso di quelli secondari".


Perciò seguitemi, come la
caccia alla volpe con un pezzo di carnaccia. E
quando si catturerà “si scorticherà, se ne toglieranno le
interiora, si taglierà in pezzi, si metterà in un vaso di terra
vernicato... e quindi separato l'olio dalle sue fecce, si conserverà
per la bisogna”. Perchè secondo il nostro amico Lemery, con gran
privilegio dell'eccellentissimo Senato: “Questo è buon
rimedio per risolvere gli umori freddi, per fortificare i nervi e le
giunture, se ci si ungono le parti deboli dell'uomo durante il sonno
spaziale”.




MononokeHimemikired100

Commenti

Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online