Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Stimming e autolesionismo

Ciao, ho 20 anni e da poco diagnosticata come asperger. Prima della diagnosi soffrivo di autolesionismo e avevo spasmi e contrazioni dolorose.Dalla diagnosi mi sento più libera di fare gesti strani..ma alcuni miei stimming non mi piacciono e mi provocano comunque dolore. Come faccio a smettere di colpirmi sul petto o in testa o mordermi le braccia? Quando sono emozionata o nervosa iniziano i tic o a muovere le mani forte,e se non basta devo colpirmi, è una sensazione forte che parte dalla pancia o dalle braccia e non riesco a fermarla, spesso mi colpisco con oggetti se non ho il tempo di appoggiarli..in pubblico le persone si girano ma se li trattengo salgono ancora più forti
sono l'unica? 

itTima_Androidrondinella61

Commenti

  • Tima_AndroidTima_Android Pilastro
    Pubblicazioni: 3,244
    Sicura che tu non abbia la sindrome di tourette? Che non penso escluda l'asperger, comunque.

    Ho sofferto (soffro a volte, ancora) di autolesionismo ma per motivi diversi.
    Non per tic ma atti volontari a farmi del male perché non vedevo altra soluzione per allontanare la mente dal caos o dal vuoto.
    Non penso che sia la tua situazione.
    itCharaderondinella61amigdala
    How wonderful it is that nobody need wait a single moment before starting to improve the world.
    Anne Frank

    Il Nostro blog: My Mad Dreams
    Le mie storie: Shiki Ryougi
  • itit Veterano Pro
    modificato June 2019 Pubblicazioni: 536
    (La Tourette non esclude l'Asperger)

    Molti anni fa sono stata assistente di base in una comunità in cui abitavano persone dimesse da un manicomio in cui avevano buttato 50 anni della loro vita.

    Tra loro c'era un uomo
    (che sembrava fortemente autistico, anche se per privacy non potevo conoscere i motivi del suo comportamento),
    non verbale, cieco e sordo
    Lui cercava quasi ogni momento di picchiare la testa contro il muro,
    se ti prendeva la mano la usava per colpirsi, quando era in grossa crisi e cercavo di tenerlo lontano dai muri colpiva il pavimento con la testa...
    Aveva sul viso una quasi continua espressione di sofferenza.
    Non potevamo fermarlo, solo allontanarlo dal pericolo.
    Le unica cose che riuscivano a calmarlo erano stare sdraiato sul dondolo, stare sotto il getto d'acqua del rubinetto della vasca da bagno e tenere in mano sassi lisci...

    Perdonami se ti ho fatto un esempio del genere, ma questa tua descrizione me lo ha portato alla mente,
    ho pensato alla incapacità che descrivi in te di fermarti per non farti male e a cosa faceva lui di suo per trovare un po' di pace.

    Ciao @Eugy


    Ah, mi viene in mente che ho visto un filmato in cui era ospite alla Lega del filo d'oro, dove andava a cavallo e sembrava davvero tranquillo a farsi cullare dai movimenti...
    Charaderondinella61
    Post edited by it on
  • TatTat Colonna
    Pubblicazioni: 1,151
    Ricoverata in SPDC in seguito a meltdown a 17 anni, dopo alcuni anni, nel 1997 mi avevano diagnosticato, il disturbo di personalità borderline e dato psicofarmaci di conseguenza.
    Non essendoci alcun tipo di miglioramento, hanno iniziato ad aggiungere farmaci a farmaci, secondo un criterio che, se c'era, tutt'ora non riesco a cogliere. Tralascio per non dilungarmi di descrivere quali e quanti ed i nefasti effetti. Tra questi comunque vi era anche l'autolesionismo (tagli e bruciature con sigarette), che prima di assumere farmaci, non avevo maianifestato.
    Interrotta l'assunzione dei farmaci per mia iniziativa nel 2007 (senza avere effetto rebound), finiti i nefasti effetti, autolesionismo compreso.
    rondinella61it
    Gabba Gabba Hey!
  • EugyEugy Neofita
    Pubblicazioni: 13
    Tima_Android ha detto:

    Sicura che tu non abbia la sindrome di tourette? Che non penso escluda l'asperger, comunque.


    Ho sofferto (soffro a volte, ancora) di autolesionismo ma per motivi diversi.
    Non per tic ma atti volontari a farmi del male perché non vedevo altra soluzione per allontanare la mente dal caos o dal vuoto.
    Non penso che sia la tua situazione.
    Non sono diagnosticata con Tourette ma ascoltando come si sente chi ne soffre è la stessa cosa ma non penso sia uqello. A volte ho tic forti dove sento il bisogno di colpirmi in testa o al petto e tutto il resto del tempo ho tic al collo e addominali
  • DomitillaDomitilla Senatore
    Pubblicazioni: 3,054
    Servono a scacciare lo schifo?
    Perché se è per quello, bisogna non arrivare al livello di schifo che va per forza scacciato con l'autolesionismo e passa.
  • PercipioPercipio Andato
    modificato June 2019 Pubblicazioni: 1,213
    @Eugy Anche io ho avuti problemi consimili ai tuoi, che però cominciarono con l'assunzione di antipsicotici. Ma una volta cessata l'assunzione dei farmaci in questione sono terminati anche gli effetti collaterali. L'unica cosa che oggidì persiste è il ripetere ossessivamente i nomi di alcune tratte aeree se l'umore è troppo elevato. La più amata: Toledo - Washington D.C.
    Post edited by Percipio on
  • EugyEugy Neofita
    Pubblicazioni: 13
    Percipio ha detto:

    @Eugy Anche io ho avuti problemi consimili ai tuoi, che però cominciarono con l'assunzione di antipsicotici. Ma una volta cessata l'assunzione dei farmaci in questione sono terminati anche gli effetti collaterali. L'unica cosa che oggidì persiste è il ripetere ossessivamente i nomi di alcune tratte aeree se l'umore è troppo elevato. La più amata: Toledo - Washington D.C.

    Io ho iniziato dopo a prendere medicinali ma non sono psicofarmaci mi sono rifiutata. Solo che mi sento in imbarazzo ad avere i tic in pubblico. Inoltre penso alla mia famiglia futura..come potrò prendermi cura dei miei figli se mi serve assistenza per fare i compiti di casa, se mi dimentico tutto, se mi colpisco ogni volta che sono agitata
  • PercipioPercipio Andato
    Pubblicazioni: 1,213
    @Eugy Sei stata fortunata a poter scegliere, a me gli psicofarmaci sono stati imposti con la forza e alla fine per 3 anni ho ceduto, vivendo malissimo finchè non sono guarito quasi da un giorno all'altro. Proprio quando oramai non mi era rimasta che un briciolo di speranza. Perciò, sappi che queste cose sono possibili, pur non essendo miracoli. Credo che dovresti prendere in considerazione anche la possibilità che in futuro potrai stare molto meglio. Pensare adesso alla tua famiglia del domani non ha senso. Concentrati sul fare piccoli passi alla volta, con un professionista che ti segua. Magari ci vorrà davvero molta spesa di tempo, ma vedrai che ne varrà la pena. Non ho mai sentito di persone che non siano riuscite, avendo il tempo necessario, a fare dei bei cambiamenti. Non essere impaziente.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online