Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Dopo la diagnosi: sintomi accentuati?

IkurahIkurah Membro
modificato 22 June in Diagnosi, criteri e strumenti
Salve, ho 23 anni e sono stato diagnosticato appartenente allo spettro autistico ad alto funzionamento ad inizio maggio.

Premesso che il cammino per arrivare in questo centro altamente specializzato è stato lungo ed estenuante, ho notato alcuni cambiamenti
in me dopo la diagnosi.

Il giorno nel quale mi è stata fatta la diagnosi mi sono sentito totalmente svuotato, quasi sotto shock per tutto il giorno e anche un po' in quello seguente. Uscito dal centro il mio umore è calato a picco, mi sentivo apatico e a tratti triste. Ho pianto, e non sapevo neanche il perchè.
Era un misto di gioia e tristezza.


Come se fossi stato svuotato, e poi riempito piano piano di nuovo.



Ho notato un incremento dei miei livelli di ansia e la sera le luci mi sembrano ancora più forti di prima, al punto da dover spostare lo sguardo con i neon bianchi. E' come se facessi ancora più caso alle mie caratteristiche sensoriali e forse si tratta di auto suggestione, ma sento di essere ancora più "sensibile" di prima. Questo mi incuriosisce.



Le oscillazioni dell'umore si sono attenuate, ma c'è una stanchezza di fondo come se la mia mente stesse ancora costantemente lavorando per elaborare tutto ciò. Non riesco a studiare per tanto tempo, ho ripreso piano piano da poco, dopo un periodo di difficoltà più assoluta data tutta la mia ricerca presso centri vari (estenuante).



A volte è come se non ci credessi ancora e altre invece nelle quali guardo i lati positivi di aver capito tutto ciò e di come posso impegnarmi per lavorare sulle mie criticità. Sarò seguito in questo centro con un supporto di tipo psicologico, ma mi chiedo realmente se sia cambiata la percezione di me in seguito alla diagnosi.


Un'elaborazione del genere richiede tutta questa fatica mentale? Mi sembra di andare avanti con un filo di gas ogni giorno.



Sto lavorando costantemente su un protocollo per esplorare la depressione nello spettro autistico, perchè ho sempre avuto un temperamento distimico e penso sia arrivato il momento di prevenire determinate cose piuttosto che curarle quando potrebbe essere ormai troppo tardi.



Grazie per la disponibilità.
Marco75itLisaLaufeysonEstherDonnelly
Post edited by Sniper_Ops on
"Può darsi che non sarai mai felice. Perciò non ti resta che danzare, danzare così bene da lasciare tutti a bocca aperta."
(Haruki Murakami)

Commenti

  • teoteo Membro Pro
    Pubblicazioni: 97
    Non ti so proprio aiutare in questo momento della tua vita. Immagino quanto possa essere stressante. Forse si tratta solo di questo e stai cercando di auto diagnosticare ogni cosa lievemente anomala che ti passa per la testa. Ripeto non so esattamente di cosa parlo.

    Se vuoi sparare a zero su qualcuno semplicemente interessato alla cosa sono a tua disposizione però. Mi interesserebbe molto capire.
  • Marco75Marco75 Moderatore
    Pubblicazioni: 2,048
    Ciao.
    Sì, può capitare di avere i tratti accentuati dopo la diagnosi. Spesso, si tratta di una "liberazione" di certi comportamenti che prima si tendeva a reprimere; a volte c'è una voglia di riconoscersi che può portare inconsciamente a caricare certi tratti. Altre volte però c'è davvero un notare maggiormente alcune peculiarità (come quelle sensoriali) a cui prima magari non si dava peso, perché le si reputava del tutto normali.
    Non è facile fare i conti con la nuova realtà, serve un periodo di assestamento più o meno lungo. Io però resto convinto che la consapevolezza di ciò che si è e di come si funziona, a lungo andare, può fare solo bene.
    In bocca al lupo per tutto, quindi.
    PercipioitCharadeThemOutMononokeHime
    "There are those that break and bend. I'm the other kind"

    Cinema, teatro, visioni
  • DomitillaDomitilla Senatore
    Pubblicazioni: 2,958
    Sì, è normale che esplodano i sintomi e aumenti l'autismo, poi passa.
    È capitato anche a me e ti assicuro che passa.
  • IkurahIkurah Membro
    Pubblicazioni: 40
    Va bene, continuo a pensare di non dovermi concentrare troppo sull'etichetta ma su quello che sono realmente io, cioè lo stesso di prima ma con una maggiore consapevolezza.
    Di conseguenza ho maggiore margine di azione e posso sicuramente fare passi più mirati rispetto a prima.

    Grazie a tutti per il supporto.
    Marco75Angel_aMononokeHime
    "Può darsi che non sarai mai felice. Perciò non ti resta che danzare, danzare così bene da lasciare tutti a bocca aperta."
    (Haruki Murakami)
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online