Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Emozioni

oggi riflettevo sulle mie reazioni insolite alle emozioni particolarmente forti. Mi spiego meglio: indipendentemente dal tipo di emozione,che sia questa positiva o negativa, mi capita di piangere.
Come se il pianto fosse la mia reazione naturale alle emozioni troppo forti e che spesso non capisco.
Mi è capitato di stare con una persona alla quale ero sentimentalmente molto legata ed in un determinato momento ho percepito qualcosa di fortissimo, ancora non so dare un nome a quest’emozione , ma è stato come se “ mi vibrasse tutto dentro” , e ho iniziato a piangere, nonostante non fosse un’emozione negativa.
A volte penso di aver provato amore, ma non riesco mai a capire cosa provo per una persona.
Mi è capitato di piangere anche dopo aver vinto una competizione ,in momenti di forte tensione o se ricevuto un regalo apprezzato.
A volte la musica mi fa piangere, perché scatena in me emozioni molto forti e a cui non so dare un nome. Paradossalmente non piango in contesti molto tristi, come ad esempio un lutto. Qualche anno fa è morto mio cugino e io ricordo la sensazione di disagio al funerale perché tutti piangevano ed io non sapevo cosa provassi, in questi casi penso “ non ho provato nulla”. Ma non ne sarei così sicura, non lo so.
Vi capita?
EstherDonnellymareaditerra
«1

Commenti

  • EliagioEliagio Veterano
    Pubblicazioni: 135
    Mi capita eccome. Per me il pianto non è suscitato dalla tristezza, ma dall'oltrepassamento di una generica soglia emotiva. Piango per la rabbia, per una piccola cosa che mi ha reso felice, per un senso di empatia e di vicinanza molto forte con qualcuno, raramente per la tristezza. Piango per le poesie, per le parole che mi colpiscono, quando capisco un concetto complesso nei miei campi di interesse. In casi in cui il pianto sia provocato dalla gioia sento anche io una sorta di vibrazione, molto forte in gola.
    La tristezza mi rende irritabile o mi fa sentire un forte vuoto, difficilmente mi fa piangere, a meno che non sia commozione.
    EstherDonnellyR3ob
  • EstherDonnellyEstherDonnelly SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 2,734
    Prima di piangere per la tristezza bisogna davvero portarmi all'esaurimento.
    A quel punto, avrebbe più senso dire che succede appunto per sfinimento, non perché mi sento giù.

    Mi devo un po' muovere a compassione per me stessa per sentire arrivare alle lacrime.

    Per il resto, piango quando sono commossa, e questo spesso vuol dire piangere per la bellezza.
    EliagioR3ob
    ❤️
    but the Earth refused to die
  • R3obR3ob Membro Pro
    Pubblicazioni: 81
    @Eliagio non mi sono mai sentita così capita! Spesso gli altri , vedendomi piangere,mi consolano perché pensano io sia triste. In realtà sono molto arrabbiata o nervosa, e il loro cercare di consolarmi mi da molto fastidio.
    Faccio sport da combattimento e mi è capitato di piangere perché non riuscivo a rispondere sul ring, il senso di fallimento mi fa piangere.
    Ma ho pianto anche studiando, come se fossi meravigliata da ciò che la mia mente potesse cogliere.
    Piango se vedo un mio amico piangere, come se quella visione fosse per me troppo forte.
  • EliagioEliagio Veterano
    Pubblicazioni: 135
    @R3ob comprendo, il pianto è contagioso anche per me. Ed è terribile quando gli altri cercano di consolarmi: i periodi in cui piango spesso sono quelli in cui emotivamente sono più vivo, in cui vedo e provo più bellezza, in cui mi sento più vicino a tutto. I periodi più cupi sono quelli in cui non verso una lacrima, in cui sembro "normale", ma mi sento un guscio vuoto.
    R3ob
  • R3obR3ob Membro Pro
    Pubblicazioni: 81
    @Eliagio altre volte ancora, ho bisogno di tempo per capire cosa ho provato.
    Per capire se provo qualcosa in generale per qualcuno, ci metto più del normale. Come se inizialmente mi fosse emotivamente e sentimentalemente indifferente, poi ad un certo punto capisco.
    Insomma “ a scoppio ritardato”
    Eliagiomareaditerra
  • R3obR3ob Membro Pro
    modificato 3 June Pubblicazioni: 81
    @EstherDonnelly capita anche a me di piangere per autocompassione.
    Ci sono volte in cui non piango per la cosa in se, ma per la condizione in cui mi ritrovo. Mi è capitato di piangere rievocando momenti della mia infanzia durante i quali non ho pianto.
    Quando ho scritto la mia presentazione sul forum, ho pianto.
    Post edited by Sniper_Ops on
  • R3obR3ob Membro Pro
    Pubblicazioni: 81
    @Eliagio passo periodi del genere anche io, sono quelli anche meno solitari. È come se una parte di me fosse spenta.
    Gli altri pensano che siano i miei periodi migliori, ma non è così. Quando sto bene , sono immersa nel mio mondo e tendo a stare sola. Lo stesso quando sono molto giù. I periodi che appaiono “ normali” agli occhi degli altri, sono quelli in cui mi trovo in un punto 0
    Eliagiomareaditerra
  • neko_jenneko_jen Membro
    Pubblicazioni: 35
    A me capita di piangere all'improvviso anche per strada, se vedo qualcosa di bello.. Quando mi succede in mezzo alla gente mi imbarazzo molto perché so che è considerato strano o esagerato e so anche di non riuscire a trattenermi.
    R3obmareaditerra
  • KuramaKurama Veterano
    Pubblicazioni: 282
    Ciao mi succedeva spesso prima ...ora non piango quasi mai ..però per me era uno sfogo per liberarmi da rabbia o anche se vedevo una scena bella in un film quindi si ero così ora boh .
    R3ob
  • mareaditerramareaditerra Membro Pro
    Pubblicazioni: 74
    A me è capitato spesso di piangere in certi momenti di emozione intensa e di non piangere ad un funerale. Quindi sì mi capita spesso la stessa cosa. A volte una musica e a volte persino un ricordo oppure un profumo. I funerali non mi piacciono. Quella volta ero obbligata ad andare, era mia nonna. Ma mi sentivo strana. Anche quando lho vista morta e cadavere non ho provato nulla, come se non fosse lei quella.
    R3obKuramavera68
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online