Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Liberarsi dall'odio

Come si fa a liberarsi dall'odio nei confronti delle persone che ci hanno ferito?
La persona che ho odiato di più in vita mia è stato mio padre, lui però è morto e a distanza di un po' di tempo sono riuscita anche a perdonarlo (nel senso che per me ormai è tutta acqua passata).
Ma ultimamente ripenso a una serie di soggetti che hanno reso infelici se non infernali dei lunghi periodi della mia esistenza, peggiorando la mia situazione emotiva già precaria di per sé e influendo tantissimo -me ne rendo conto solo ora- sulla mia autostima.
In particolare un mio cugino, ma mia sorella, mia madre e molti altri non sono esenti da dure critiche.
Non so come fare perché noto che mi sto incattivendo sempre più nei confronti di tutti, non ho più voglia di giustificare il prossimo e la vita che ho non mi basta più come rivincita nei loro confronti.
Ne parlerò senz'altro col mio terapeuta, ma vorrei avere anche i vostri pareri.
Non voglio odiare gente che non ha più potere su di me, mi toglie tutte le energie ed è inutile.
Kuramarondinella61Tima_AndroidKrigerinneSniper_OpsEstherDonnellydavid
«1

Commenti

  • DomenicoDomenico Andato
    Pubblicazioni: 3,935
    Apri una discussione su u argomento che mi tocca nel profondo.

    L'odio è un sentimento. Non puoi mettere le catene ad un sentimento, puoi addomesticarlo però.

    Per me la cosa importante non è che il male e il conseguente odio che provi possano aver inficiato la tua autostima ma bensì la tua auto efficacia.

    Inoltre credo che non è importante che lo provi e lo pensi quanto che ti trattieni dall'agirlo. Credo fai bene a parlarne con la tua terapeuta e magari ancora meglio che lei ti aiuti a imparare a parlarne con te stessa. L'odio è una spia di allarme che qualcosa non funziona bene in noi o nella nostra vita. Cerca di scovare cosa non quadra per la quale stai provando questo sgradevole (ma forse utile) segnale di allarme.

    Inoltre, non è il sentimento in se che ti incattivisce ma la temperatura alta che senti e che ti fa ribollire le viscere. Una persona genuinamente cattiva fa il male senza provare forti e intense passioni distruttive.

    Spero di essere stato sia d'aiuto che pertinente. Dimmi se mi ci sono avvicinato a ciò che cercavi se vuoi.

    E in bocca al lupo.
    Kuramarondinella61EliagioBlue_Soul
    Piuttosto che maledire il buio è meglio accendere una candela - Lao Tze
  • rondinella61rondinella61 Colonna
    Pubblicazioni: 1,476
    @Blue_Soul
    Tu scrivi "Non voglio odiare gente che non ha più potere su di me", però l'odio che provi significa una sola cosa: che quelle persone hanno ancora potere su di te!
     Ed è forse anche per questo che le odi, ovvero perché istintivamente senti che ancora non ti sei svincolata da loro. E' un po' un ciclo continuo... (ne so qualcosa :( ).
    KuramaAmelieAutisticoBlue_Soulvera68david
  • Blue_SoulBlue_Soul Veterano Pro
    Pubblicazioni: 503
    @Domenico credo proprio che qualcosa non stia andando come dovrebbe nella mia vita. In più c'è un altra situazione che non so gestire, ovvero che credo di essermi innamorata e la mia forte immaturità in quell'ambito mi fa sentire una deficiente totale; non posso non pensare che la mia alienazione sociale dipenda in parte anche dalla cattiveria gratuita che mi hanno destinato queste persone che ora odio.
    @rondinella61 temo che il problema sia più radicato: forse odio me stessa più che loro per non essere diventata forte come vorrei.
    Domenicorondinella61
  • Tima_AndroidTima_Android Pilastro
    modificato 14 February Pubblicazioni: 2,484
    Se ti importa di cosa pensano allora sei ancora vincolata a loro. La risposta giusta a chi ci ha fatto del male ma ora non ha piu potere su di noi è l'indifferenza. L'odio, come l'amore, è un sentimento forte che ci vincola a una persona.
    E ti dico tutto questo perché ancora oggi lo provo sulla mia pelle. Vivo nell'odio e non riesco ancora a togliermi queste catene.
    Amelie
    Post edited by Tima_Android on
    "Dio promette la vita eterna” disse Eldritch “io posso fare di meglio; posso metterla in commercio"  -- Philip K. Dick

    Il Nostro blog: My Mad Dreams
  • vera68vera68 Colonna
    Pubblicazioni: 1,540
    Il perdono libera e ti da un grande grande potere: quello della libertà, appunto.

    La compassione, la comprensione aiuta.
    Essere anche oggetto di un perdono pieno, aiuta.
    Io ho avuto la fortuna di aver ricevuto un perdono pieno da una persona (il che vuol dire che è come se quel mio agire malevolo non fosse mai avvenuto) ed è stata una lezione pazzesca!
    Io ho perdonato molto grazie alla compassione, ma anche grazie a questa sensazione di rigenerazione che il perdono ricevuto mi aveva fatto provare.
    C'era una persona che facevo fatica a perdonare, una persona morta molto prima che potessi rendermi effettivamente conto dei danni che mi aveva fatto e in quale gioco perverso mi aveva indotto.
    La psicoterapia mi ha aiutato molto a capire i "giochi", poi però il resto del lavoro è stato mio.
    Potevo continuare a rimanere legata al passato e reiterare un odio, subirlo, oppure trasformarlo in una forza vitale.
    Capito il "gioco psicologico" che questa persona faceva con me e la sua motivazione, questa persona ha cominciato a farmi una gran pena. Era la persona che sembrava avere l'immagine più forte, la più vincente, la persona che "Non deve chiedere mai" eppure era la più morta, quella in cui non c'era nemmeno più una scintilla di vita.
    Questa persona ha inciso molto sulle mie scelte, bene! Il modo migliore di liberarmi di questo (anche se nulla può cancellare il passato) era trasformare le mie scelte di allora in qualcosa di totalmente diverso, in qualcosa che l'aridita di questa persona non avrebbe nemmeno potuto immaginare.
    Mi ritrovavo a causa sua con dei cocci in mano? (Anche se dire così non è propriamente giusto: io ho fatto la mia parte dando il mio consenso). Bene! Avrei fatto di quei cocci un'opera d'arte a mosaico! È questo sarebbe stata proprio opera mia, l'unico e solo modo di cancellare il passato, dandogli un nuovo senso. Un senso di vita, quello che la sua povera anima non avrebbe mai potuto concepire. Fine dell'odio.

    rondinella61SophiaBlue_SoulEliagioKrigerinneNemo
  • ASHerASHer Membro
    Pubblicazioni: 37
    Blue_Soul ha detto:

    forse odio me stessa più che loro per non essere diventata forte come vorrei.



    Questo mi sembra, dalle tue parole, il punto focale del discorso, forse non sei diventata forte come vorresti, ma pure non hai saputo difenderti dagli "attacchi" -passami il termine- che hai subito dalle persone che ti hanno fatto del male. A mio modesto avviso, questa brutta alleanza genera l'odio, ovvero il senso di ingiustizia che scaturisce da qualcosa che tu percepisci come immotivato, gratuito e fortemente dannoso. Ho sempre pensato che non sono gli altri a farmi del male, ma sono io incapace di difendermi dalle persone a cui voglio bene, perchè quando subentra la fiducia (conquistata o innata come dovrebbe essere quella verso un genitore) non hai difese e già di base ne ho poche.
    rondinella61Blue_SoulKurama
    I didn't ask for this pain it just came over me
  • KrigerinneKrigerinne SymbolSenatore
    Pubblicazioni: 3,161
    Essere innamorati è una delle cose più difficili al mondo da sostenere. Se sei asperger la ragione dell'inabilità sociale non dipende da genitori fratelli e quant'altro, anche se sarebbe comodo pensarlo. Viene da dentro. E, per quanto sia un tema che ho affrontato, in questo caso si è davvero soli nel proprio sentimento, e bisogna capire da soli come fare. Non bisogna tirarsi indietro e non bisogna reprimere, perché i treni passano e non sai mai quando tornano. Se c'è qualcuno di cui ti sei innamorata non lasciarlo scappare, perché nessuno in futuro ti dirà come fare a tenerti strette le persone, e non sarà mai più facile di ora. Adesso hai modo di imparare ad amare. Perché noi aspie non nasciamo imparati, non sappiamo corteggiare, non sappiamo cosa dire, non sappiamo niente di niente, bisogna andare per prove ed errori.
    Io non so perché odi tuo padre, ma in passato ho odiato tanto il mio. Poi ho capito che era ND pure lui, per forza, e che non l'ha mai saputo. Ma noi sappiamo di essere ND e la vita è per noi più facile della loro. Abbiamo strumenti per vivere meglio nel mondo rispetto ai nostri genitori, e se pensiamo di essere meglio allora dobbiamo dimostrarlo e mettere via l'odio, perché possiamo, perché conosciamo i nostri limiti e le nostre responsabilità, perché -banalmente - possiamo confrontarci online, e arrivare più lontano di loro.
    Domenicorondinella61WBorg_AndatoSniper_OpsBlue_SoulEstherDonnellydavid
    DeveloperAsperger ~ ex tutor ABA
    You split the sea
    so I could walk right through it

  • KuramaKurama Veterano
    Pubblicazioni: 282
    Ciao, nella vita mi sono capitate situazioni terribili soprattutto in famiglia ..anche io ad un certo punto ho provato una specie di odio perché non capivo , nonostante io mi fossi comportata sempre bene , non avessi ferito nessuno , non avessi danneggiato nessun altro ,venivo comunque schernita umiliata e via dicendo.Ma dopo un po di tempo mi sono resa conto che odiare toglie tante energie tanta forza e non ne vale la pena ...quindi ho creato una sorta di indifferenza verso le persone che mi hanno fatto del male , cercavo di vedere anche oltre ossia che se facevano certe cose era per frustrazioni loro personali,non li giustificavo ma sapevo che anche loro non stavano benissimo per essere così .Detto questo col tempo realizzerai che si dice "ti perdono perché io merito la pace "
    vera68DomenicoKrigerinneBlue_Soul
  • vera68vera68 Colonna
    Pubblicazioni: 1,540
    Brava @Kurama !
    =D>
    DomenicoKurama
  • luckyduckluckyduck Membro Pro
    modificato 4 May Pubblicazioni: 436
    Sapessi quanto sono inkattivito io... 
    che non credo ai neurologisti, agli psicomassaggialesti, agli scientifrici, alle neotecnimedie e nemmeno in Yoko Ono.

    Vincere l'odio... sagge parole che aiutano...




    Blue_Soul
    Post edited by luckyduck on
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online