Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Che rapporto avete con le amicizie del sesso opposto al vostro?

Riuscite ad instaurare facilmente amicizia con loro?
Io personalmente no, non ci sono mai riuscita, tranne un po’ nell’ultimo anno, perché o ci ignoravamo (quasi sempre) oppure perché dopo un po’ di tempo nasceva attrazione da parte di uno dei due.
Gli amici maschi sono sempre stati un grande mistero per me e questo un po’ mi dispiace.
«13456

Commenti

  • RonnyRonny Neofita
    Pubblicazioni: 1,420
    Con le amicizie del sesso opposto capita sempre che alla fine qualcuno dei due voglia qualcosa di più, per questo è meglio non essere mai troppo amici. Io evito sempre di stringere rapporti troppo stretti con i membri del sesso opposto proprio per evitare questi problemi
    StarfishSeta
  • AdalgisaAdalgisa Andato
    modificato August 2018 Pubblicazioni: 1,793
    Io potrei scrivere un romanzo a questo proposito. Non provo attrazione ne' sessuale ne' romantica per il sesso opposto ma provo un. Fortissimo attaccamento . il mio problema e' che nel momento in cui provo quest'attaccamento potrebbe continuare all'infinito l'amicizia tra noi due (perche' appunto non provo desiderio di formare una "coppia romantica" con lui anzi tendo a voler tenere "segreto" il rapporto tra noi come se fosse un giardino che ho scoperto solo io. Il problema,dicevo, e' che piu' si stringe il rapporto piu' ho il terrore che l'altro si fidanzi con qualcuno. La cosa (forse nemmeno troppo strana a pensarci bene) e' che l'altro non s'innamora mai di me. Primo perche' come mi spiego' uno psicoterapeuta non provando attrazione non so nemmeno come suscitarla e secondo (e piu' importante motivo) e' che questo tipo di legame lo instauro sempre con ragazzi che non hanno un rapporto sereno con la sessualita' e non sono "cresciuti affettivamente". Ecco..io ho paura che loro crescano e l'incanto si spezzi. Sono quasi certa che i pochi ragazzi con cui abbia effettivamente instaurato questo rapporto sbbiano tutti forti tratti asperger molto piu' di me o borderline oltre alle caratteristiche da me sopra citate. Questo tipo di rapporto si chiama queerplatonico (e puo comprendere anche una sorta di fisicita' tipo abbracci carezze coccole ma senza "baci romantici")
    Marco75LisaLaufeysonStarfishSetaAmeliemammarosannaTima_Android
    Post edited by Adalgisa on
    E' vero se è vero che è vero che..

    che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • Marco75Marco75 Senatore
    Pubblicazioni: 2,092
    Nella difficoltà che in generale ho a stabilire e mantenere amicizie, le cose vanno decisamente meglio col genere femminile.
    Tra le persone che ho potuto definire amiche, o che perlomeno si avvicinavano a quel concetto, le donne sono in netta maggioranza. Il livello di confidenza che si stabilisce, per logiche che non comprendo fino in fondo e che non ho mai indagato, risulta da subito maggiore.
    Sniper_OpsLisaLaufeysonStarfishSetaAndato_52
    "There are those that break and bend. I'm the other kind"

    Cinema, teatro, visioni
  • modificato August 2018 Pubblicazioni: 566
    Spesso mi chiedo se l'amicizia vada catalogata come "fetish". 
    Il feticcio e' qualcosa che si sostituisce a qualcos'altro. 

    Sospetto che l'amicizia fra uomo e donna e' una forma di razionalizzazione dell'attrazione o di qualche forma di convenienza.


    rondinella61AJDaisyAndato_52
    Post edited by Jin_Nemo_Oudeis on
    Tutto appare sempre un po' diverso
    quando lo si esprime, un po' falsato, un po' sciocco, sì, e anche questo è
    bene e mi piace moltissimo, anche con questo sono perfettamente d'accordo,
    che ciò che è tesoro e saggezza d'un uomo suoni sempre un po'
    sciocco alle orecchie degli altri.
    -Siddharta
  • pokepoke Andato
    Pubblicazioni: 1,721
    Con le persone del sesso opposto ho un rapporto decisamente migliore.
    Dal mio punto di vista hanno una sensibilità maggiore rispetto al genere femminile, maggior coerenza e linearità.
    Per la sfera dei miei interessi ho più punti in comune e quindi maggiori argomenti di conversazione.

    Con una donna è quasi impossibile fare un discorso profondo i ragionamenti femminili sono piatti e monotematici (noiosi) nonché sono eccessivamente:
    Emotive
    Egocentriche
    Irrazionali
    Gregarie
    Egoiste.
    Ed aggiungo con la coda di paglia, pensando di averla solo loro e d'oro, stanno in una perenne competizione.
    Le donne false amiche, nascondono dietro i sorrisi (sempre finti) ghigni e sono pronte a voltarti la faccia appena si "accasano/fidanzano".
    Sono piu furbe che intelligenti, coerentemente con le caratteristiche riscontrate prima.

    Naturalmente non è che "faccio amicizia per scelta con uomini" ma viene spontanea almeno una maggiore voglia di comunicare/relazionarsi, senza forzature.
    Probabilmente dato che sono una persona profondamente leale mi relazioni meglio con menti simili.
    Per la diceria che gli uomini ci provano.... direi che capita quando la femmina civetta... e tutto sommato se lancia messaggi seduttivi, ma se hai un rapporto paritario e cameratesco, mi risulta più difficile che accada.

    Ovvio che se hai un amici e ti presenti da lui sempre con scollature, minigonne... e ti abbracci e sbaciucchi.. ovvio che un maschioabbia una reazione.
    Ma se ti comporti come farebbe un maschio con maschio, ambiguità non nascono.






    SetaAndato_52
  • LisaLaufeysonLisaLaufeyson Colonna
    modificato August 2018 Pubblicazioni: 1,474
    Amicizie vere e proprie ( almeno così come intendo io l'amicizia) ho difficoltà a stringerne.
    Diciamo che riesco a entrare in sintonia molto più facilmente e quasi istintivamente con gli uomini.
    Mi trovo più a mio agio con loro e più sulla stessa lunghezza d'onda.
    Come ho spiegato in un altro post credo sia perché il mio modo di ragionare e' molto più tendente al " maschile" che al" femminile".

    Devo dire , però, che mi è capitato anche di essere fraintesa, e di trovarmi in situazioni scomode. Così come di fraintendere le reali intenzioni dell'altra persona, che mi faceva sentire a mio agio e mi assecondava per un secondo fine.

    Per questo non ne farei proprio un discorso categorico di genere..
    SetaMarco75mammarosannaAndato_52
    Post edited by LisaLaufeyson on
  • modificato August 2018 Pubblicazioni: 566
    Con le persone del sesso opposto ho un rapporto decisamente migliore.
    Dal mio punto di vista hanno una sensibilità maggiore rispetto al genere femminile, maggior coerenza e linearità.
    Per la sfera dei miei interessi ho più punti in comune e quindi maggiori argomenti di conversazione.

    Con una donna è quasi impossibile fare un discorso profondo i ragionamenti femminili sono piatti e monotematici (noiosi) nonché sono eccessivamente:
    Emotive
    Egocentriche
    Irrazionali
    Gregarie
    Egoiste.
    Ed aggiungo con la coda di paglia, pensando di averla solo loro e d'oro, stanno in una perenne competizione.
    Le donne false amiche, nascondono dietro i sorrisi (sempre finti) ghigni e sono pronte a voltarti la faccia appena si "accasano/fidanzano".
    Sono piu furbe che intelligenti, coerentemente con le caratteristiche riscontrate prima.

    Naturalmente non è che "faccio amicizia per scelta con uomini" ma viene spontanea almeno una maggiore voglia di comunicare/relazionarsi, senza forzature.
    Probabilmente dato che sono una persona profondamente leale mi relazioni meglio con menti simili.
    Per la diceria che gli uomini ci provano.... direi che capita quando la femmina civetta... e tutto sommato se lancia messaggi seduttivi, ma se hai un rapporto paritario e cameratesco, mi risulta più difficile che accada.

    Ovvio che se hai un amici e ti presenti da lui sempre con scollature, minigonne... e ti abbracci e sbaciucchi.. ovvio che un maschioabbia una reazione.
    Ma se ti comporti come farebbe un maschio con maschio, ambiguità non nascono.







    @poke La femminilita' e' sostanzialmente seduzione. Le donne sono culturalmente predisposte ad essere manipolative, false e piene di se.

    La teoria psicosessuale di Freud e' fondata, per quanto possa apparire in conflitto con le convinzioni "politicamente corrette" (perche' c'e' questa volonta' palesemente infondata a credere che uomo e donna sono uguali). 

    Penso che l'espressione della femminilita' impedisce un'interazione sana fra uomo e donna.

    riot
    Post edited by Jin_Nemo_Oudeis on
    Tutto appare sempre un po' diverso
    quando lo si esprime, un po' falsato, un po' sciocco, sì, e anche questo è
    bene e mi piace moltissimo, anche con questo sono perfettamente d'accordo,
    che ciò che è tesoro e saggezza d'un uomo suoni sempre un po'
    sciocco alle orecchie degli altri.
    -Siddharta
  • SetaSeta Membro Pro
    Pubblicazioni: 71
    @Ronny mi trovo nella stessa situazione, a volte è snervante.
    Molto interessante il tuo commento @cicalina . Quindi, se non ho capito male, tendi a creare un rapporto di “esclusività” molto profondo con il tuo amico, rapporto che potrebbe rompersi nel momento in cui lui si fidanza con qualcuno. Allora potrebbe considerarsi più di una semplice amicizia, seppur senza la componente fisica/romantica?
    @Marco75 non ti è mai successo che in una di queste amicizie si trasformasse in qualcos’altro?
    @Jin_Nemo_Oudeis cosa intendi? Pensi che la stessa considerazione possa applicarsi all’amicizia uomo-uomo o donna-donna?
    @poke sono completamente d’accordo riguardo alle caratteristiche che hai elencato. Per questo scrivevo nel mio commento di essere dispiaciuta nel non riuscire ad instaurare (almeno in passato avevo più difficoltà) un bel rapporto di amicizia con i ragazzi, perché quando si crea ed è sincero, è sempre disinteressato. Purtroppo, pur rendendomi conto di trovarmi nei ragionamenti meglio con loro che con le ragazze, non ho mai capito fino in fondo come comportarmi con loro da amica, quindi spesso non interagivo neanche con loro (sembrando forse una “che se la tira”, ma in realtà non sapevo semplicemente che fare). Mentre i miei rari e goffi tentativi di fare amicizia forse erano interpretati male, ma non credo di essermi mai messa a “civettare” perché non ne sarei nemmeno capace :-)
    @LisaLaufeyson è bello che tu riesca a connetterti istintivamente con loro, immagino che il rapporto che si crei sia meraviglioso
    katriss
  • Pubblicazioni: 566
    @seta l'amicizia fra donne e' improbabile, ma non impossibile. Fra due seduttrici e' impossibile che nasca una sentita amicizia, ma c'e' la (molto) remota possibilita' che possa nascere fra due donne che ricorrono alla logica "maschile".
    Si potrebbe affermare che le donne tendono ad essere borderline, mentre gli uomini tendono ad essere narcisisti. 

    Fra uomini e' diverso, anche se nemmeno fra uomini e' semplice. Gli uomini tendono ad essere piu' leali e di parola rispetto alle donne. E' un legame che tende ad andare al di la del significato simbolico. 
    AJDaisykatriss
    Tutto appare sempre un po' diverso
    quando lo si esprime, un po' falsato, un po' sciocco, sì, e anche questo è
    bene e mi piace moltissimo, anche con questo sono perfettamente d'accordo,
    che ciò che è tesoro e saggezza d'un uomo suoni sempre un po'
    sciocco alle orecchie degli altri.
    -Siddharta
  • AmelieAmelie Pilastro
    Pubblicazioni: 5,372
    Io in generale mi trovo meglio con gli uomini; spesso ho difficoltà ad entrare in intimità con le donne e le mie amiche sono donne atipiche, sia nel carattere che nel modo di gestire i rapporti interpersonali.
    La mia difficoltà risiede nel fatto che in passato mi è accaduto che il mio interesse amichevole sia stato scambiato per sentimentale ed erotico, e che queste amicizie si siano interrotte nel momento in cui il mio amico si mostrava interessato a me in questo senso oppure si fidanzava, perché a quel punto il rapporto con me diventava ai suoi occhi qualcosa di "compromettente" e difficilmente incasellabile. Nel contempo, quando ero fidanzata il mio ex diceva "bene, ma non era di buonumore" -per parafrasare Gaber.
    SetaAndato_52katriss
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online