Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Video di Saverio Tommasi sull'autismo

24

Commenti

  • AJDaisyAJDaisy Andato
    modificato February 2018 Pubblicazioni: 11,172
    poke ha detto:

    Hai fatto bene a postare qui, questo video; credo che molti di noi dovrebbero utilizzare il termine autismo con un po' piu di pudore e rispetto.

    Il termine autismo a mio parere è ulilizzabile (per se stessi o per gli altri) solo quando si è diagnosticati nello spettro autistico.
    In quel caso non deve esistere alcun pudore o rispetto nell’utilizzo del termine.
    Raramente in questo forum lo vedo applicato in maniera davvero impropria (ammeno di neofiti, che devono ancora conoscere il mondo as) e mi piace molto il fatto che chi non è diagnosticato utilizzi “sospetto asperger”, o “neurodiverso” (una volta).
    rondinella61marco3882Marco75
    Post edited by AJDaisy on
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 5,317
    Quel video parla di autismo in generale, non è specifico sulla sindrome di asperger. E gli asperger hanno tante sfaccettature, non solo quelle che leggiamo qui. E sottolineo "leggiamo".
    Le persone che sono qui sul forum sembrano (e in alcuni casi sono) meno "strani", però bisogna sempre ricordare che il forum filtra, dunque non sarà mai rappresentativo dello spettro. Con "filtra" intendo che molti asperger (o più in generale autistici) neanche ci penserebbero, ad iscriversi a un forum. Dunque non avremo mai un campione davvero rappresentativo dell'asperger, sul forum. Io penso che sia importante capire questo.
    rondinella61riotclaluiMarco75EmilyTheStrangeSoylentGreen
  • pokepoke Andato
    Pubblicazioni: 1,721
    AJDaisy ha detto:

    poke ha detto:

    Hai fatto bene a postare qui, questo video; credo che molti di noi dovrebbero utilizzare il termine autismo con un po' piu di pudore e rispetto.

    Il termine autismo a mio parere è ulilizzabile (per se stessi o per gli altri) solo quando si è diagnosticati nello spettro autistico.
    In quel caso non deve esistere alcun pudore o rispetto nell’utilizzo del termine.
    Raramente in questo forum lo vedo applicato in maniera davvero impropria (ammeno di neofiti, che devono ancora conoscere il mondo as) e mi piace molto il fatto che chi non è diagnosticato utilizzi “sospetto asperger”, o “neurodiverso” (una volta).
    No.
    Se questo video racconta l'autismo, io per onestà intellettuale, anche con una diagnosi non posso dire di farne parte.
    È come si mi volessi identificare in caratteristiche che oggettivamente non possiedo.
    Ho una coscienza e questo mi suggerisce la mia coscienza.
    I termini si usano se attinenti, io non vedo analogie, se non le stesse che orizzontalmente abbracciano l'umanità in tutta la varianza.


    @Newton
    se un oggetto è diverso da un altro, perché funziona in modo diverso, non puoi chiamarlo con lo stesso nome di un altro solo perché ha lo stesso colore.

    Io non parlo di asperger - autismo letto sul forum, ma di persone in carne ed ossa.

    In ogni caso ognuno ha una propria etica, e la mia è questa.

    D'altra parte non è neanche la prima volta che ho manifestato perplessità.


    Domitilla
  • riotriot Moderatore
    Pubblicazioni: 6,073
    l'adulto che parla alla fine ha la diagnosi di Asperger. lo dice molto chiaramente, quindi si può dire che il documentario parla di Autismo a vari livelli di severità. 

    e condivido pienamente le posizioni di @AJDaisy e @Newton: le persone che si approcciano con serietà all'Autismo lo fanno con tutti i dubbi possibili e non pontificando sugli altri, anche perché si è solo una minoranza che, al massimo, può solo che auto-rappresentarsi.
    e anche i singoli, qui, possono rappresentare solo una minima scheggia dello Spettro Autistico.

    tornando al video, insisto per la positività che infonde: sono pochi gli esempi positivi che circolano. 
    AJDaisyAlbina

  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 5,317
    @poke, io non so che persone conosci tu, io so che persone conosco io. E su questo mi baso: ci sono persone autistiche che somigliano molto a quelle nel video, e altre meno. Ma a me pare facciano parte della stessa "famiglia", se così si può dire.
    E il mio ultimo post voleva segnalare proprio che qui sul forum mi sembra che a volte ci si fossilizzi su una visione dell'autismo meno problematica, perché basata sulle esperienze dirette che leggiamo qui. Ma l'autismo è appunto tante sfaccettature.
    Io non posso permettermi di giudicare l'autismo degli altri su basi apparenti: ognuno soffre a modo suo.
    Io per onestà posso solo dire che io non ho una diagnosi e che senza ombra di dubbio nemmeno di avvicino ad avere problematiche che vedo in tante altre persone. Tant'è che non mi definisco nemmeno "sospetta asperger". Io la diagnosi neanche la cerco, ma non posso giudicare chi invece fa scelte diverse o si definisce come crede.
    AJDaisy
  • DomitillaDomitilla Senatore
    Pubblicazioni: 3,064
    Ho provato molta tristezza nel sentir parlare i genitori di Martino: immaginano il suo futuro in una struttura con l'unico conforto della sorella che gli stanno regalando, mentre dalle immagini sembra un bambino perfettamente normale. (Non so se avete notato, ma sullo sfondo lo si vede giocare con un'altra bambina).
    Lo so che 30 secondi di video non significano nulla, ma non mi pare che questo sia un video possibilista, secondo il mio parere racconta l'accettazione di una condizione irreversibile di non autosufficienza.

    Poi sì, certe persone (tipo me) è meglio che dimentichino di essere stati diagnosticate e smettano di vedere certi video.
    marco3882Speranza
  • mamma_francescamamma_francesca Colonna
    Pubblicazioni: 1,653
    Non guardo il video perchè comunque mi farebbe effetto, però penso che gli "autistici" concepiti oggi come una stessa "famiglia" non lo siano veramente. Il fatto che abbiano difficoltà nelle stesse aree - e non analoghe difficoltà - non vuol dire necessariamente che le "cause" siano le stesse. Penso che presto saranno in grado di definire gruppi con caratteristiche omogenee - in base alle cause - e magari ciò consentirà di dare un significato un po' più stringente ai termini usati. Perchè oggi se ci viene detto che una persona è autistica prima di conoscerla non siamo in grado assolutamente di farci un'idea di quella persona, se non attraverso stereotipi che sono dannossissimi; ad es. se ci dicono che una persona è bionda possiamo farci un'idea anche se esistono molte sfumature di biondo, mentre per il termine autistico non è così. L'autistico potrebbe parlare benissimo oppure no, potrebbe avere un'intelligenza sopra la media o avere problemi cognitivi, potrebbe essere molto chiuso alle relazioni oppure troppo estroverso, potrebbe non guardare negli occhi oppure sì, potrebbe essere ipotonico oppure non avere problemi oppure essere iperattivo, potrebbe mangiare troppo, il giusto o essere selettivo, potrebbe dormire molte ore o avere problemi di sonno, potrebbe avere problemi di apprendimento oppure essere il primo della classe ecc. Può pure non avere particolari problemi con la teoria della mente, essere capace di manipolare, può essere un bullo, può essere bullizzato o essere capace di mimetizzarsi con la tappezzeria. Ecc.

    Poi si può anche essere autistici senza essere disabili, però io penso che in Italia in questo caso sia meglio non farsi mettere nessuna etichetta.
    carla_75
  • asia1234asia1234 Veterano
    Pubblicazioni: 260
    La visione di questo video mi ha molto molto spaventata .. evito sempre di guardare però questa volta ho ceduto .. ho fatto male .. io non sono così brava ad analizzare le cose .. non se cosa sia giusto o sbagliato .. quello che sento dentro di me e tanta paura .. ma soprattutto mi rendo. Intorno a distanza di sei mesi che io non riesco a vivere questa situazione con l ottimismo o la rassegnazione di questi genitori .. questo mi fa ancora più male .. sono una mamma ma non trovo la forza .. non so cosa è o non è mia figlia .. oggi ha tre anni e 4 mesi ma ancora non sappiamo dare un nome al suo essere ... Ma l idea di identificare il futuro di mia figlia con questo video mi distrugge profondamente .... Scusatemi davvero tanto ....
    SperanzaSoylentGreencarla_75
  • gufomatto79gufomatto79 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 736
    Ho appena visto il video. Mi è piaciuto molto. Anche a me i genitori di Martino hanno colpito molto soprattutto quando dicono di aver provato ad avere un secondo figlio per allargare il tessuto familiare e garantire un punto di riferimento al figlio per il futuro. A pensarci bene però sono condivisibili. Ancora non sanno come crescerà il loro bimbo e quale livello di autonomia raggiungerà.  Ho conosciuto altre coppie che hanno fatto questo ragionamento. Personalmente non ho fatto lo stesso perché  ho una figlia più grande NT e quindi i pensieri che mi pongo sul futuro di entrambe le mie bambine sono diversi. Vedere questi filmati per me è utile perché l'accettazione della diagnosi è un percorso delicato e condividere per me inizia ad essere possibile da poco grazie anche a questo forum. 
    Speranza
  • riotriot Moderatore
    Pubblicazioni: 6,073
    @mamma_francesca quello che descrivi è esattamente quello che facciamo anche con questo forum: far conoscere l'Autismo in quanto Spettro Autistico, quindi con tutte le sfaccettature che coinvolge.

    e per questo motivo non si possono e devono porre distinguo tra persone diagnosticate nel senso che si deve andare verso il concetto di comunità in cui nessuno possa sentirsi od essere escluso solo per il grado di diagnosi.

    ci vorrà tempo ma è su questo che si deve insistere, e in qualche modo risponde anche alle difficoltà di @asia1234: pensa a quanti autistici sono arrivati ad oggi ormai adulti nella completa misconoscenza e solitudine di una condizione che causa molti problemi anche dal modo in cui le persone hanno raagito con loro (bullismo, discriminazione, isolamento ecc.) ed in tempi in cui non esisteva possibilità di confronto ne con i video e ne con i forum.

    se si andrà verso una consapevole integrazione, è anche perché ad un certo punto si accetta il dato di fatto. e allora si può migliorare la condizione e per gli adulti migliorarsi.

    marco3882carla_75

Questa discussione è stata chiusa.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online