Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Qualcuno si innamorerà di noi?Aspie, innamoramento e ossessione

135

Commenti

  • WBorgWBorg SymbolAndato
    Pubblicazioni: 4,497
    Che si intende per innamorarsi?
    E un inclusione stretta che è una relazione tra gli elementi di due insiemi.
    :D
    MarkovAmelieRemiNore
    Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 10,228
    Ma allora mi sembra la scoperta dell’acqua calda :)
    Su questa tematica spesso si trova pure qualche “noi” che lamenta mille difficoltà relazionali quando sta fuori campo, e poi ha sempre giocato belle partite quando sta in campo.

    Fosse per me andava pure benino come semi-criterio per scremare parzialmente quel “noi”, ma giusto perché riguarda in direttissima un aspetto molto delicato e la presenza di innamoramenti frequenti, precoci e attivi mi è un pochino oscura.
  • riotriot Moderatore
    Pubblicazioni: 5,906
    @damy considera, visto che ti piacciono i modi di dire :) che ogni simile attrae il proprio simile. ed è vero. le persone ti scelgono anche per l'affinità che provano.
    e di neurodiversi/e ne è pieno il mondo.

    quindi dipenderà dalle circostanze e dal "caso" a cui bisogna però dare anche una mano interagendo un po' di più con gli altri.
    solo che di solito occorre un po' più di tempo per capirlo.


    damy

  • SophiaSophia SymbolSenatore
    Pubblicazioni: 5,904
    @Elenaj credo tu stia facendo un percorso di conoscenza di te stessa molto bello.

    Ti ho scritto che fai bene ad indagare sulle tue ossessioni poichè quando diventano importanti, e quindi disfunzionali, vuol dire che non permettono all'individuo di vivere in maniera equilibrata, tanto da essere spesso il motivo di incomprensione da parte degli altri e di rovina dei rapporti, oltre che fonte di malessere personale.

    Il fatto che tu rifletta su questo punto chiama in causa la consapevolezza e il tuo desiderio di conoscenza di te.

    Spero di aver risposto.
    Elenajale82
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • RemiNoreRemiNore Veterano Pro
    modificato January 2018 Pubblicazioni: 990

    @Marco75 @Elenaj @poke ah come vi
    capisco!

    @lollina ho riflettuto sulla tua
    risposta riguardo alle ossessioni orientate verso la persona di interesse. Quello che mi viene da pensare è che le ossessioni fanno parte di me (degli AS in genere direi) e che quindi l’unica cosa che posso fare è spostare volontariamente la mia ossessione verso qualcosa che mi piace e che mi dà soddisfazione (per esempio scrivere canzoni) perché così facendo 1) non rischio di stare male e di appesantire la persona in questione; 2) sfrutto la mia ossessione per creare qualcosa di “utile” (la mia ossessione in questo caso diventerebbe un punto di forza).

    Da quello che dicevi a @Elenaj, sembra che invece ci sia un modo di “guarire" dalle ossessioni. Mi sembra di capire che lavorandoci sopra possiamo capire da quale stato d’animo nascono, nella speranza che in futuro si possano evitare le situazioni “portatrici di ansia”. Ho capito male?

     @dami grazie per il tuo delicato racconto. Ho un nipote di 11 anni nello spettro e cerco di stargli vicino. Una volta ha ricevuto un messaggio da un amico. Ho visto il suo viso esplodere di felicità, ha lanciato il telefono e si è messo a correre felice per la stanza. A quel punto gli ho teneramente consigliato di rispondere e dopo un poco lui ha ripreso il telefono e ha scambiato qualche altro messaggio con lui. Non aspettiamo altro che essere considerati, solo che poi quando ci considerano sul serio è una condanna perché scoppia una bomba dentro di noi e non sappiamo gestire le emozioni, che ci spaventano perché troppo intense (ultimamente mi viene la febbre come sfogo! Ahahaha). Per questo le evitiamo. Ma forse l’esperienza ci porterà a gestirle sempre meglio. Almeno, me lo auguro.

    Sophiadamy
    Post edited by RemiNore on
  • modificato January 2018 Pubblicazioni: 566
    @poke credo che siano poche le persone a sperimentare l'amore, perché ciò che dice il mondo neurotipico sull'amore é quasi totalmente falso. 99.6% delle persone "innamorate" guardano la proiezione del proprio ego sul/sulla partner, e ciò viene recepito come amore.
    rondinella61amigdalaWBorg
    Post edited by Jin_Nemo_Oudeis on
    Tutto appare sempre un po' diverso
    quando lo si esprime, un po' falsato, un po' sciocco, sì, e anche questo è
    bene e mi piace moltissimo, anche con questo sono perfettamente d'accordo,
    che ciò che è tesoro e saggezza d'un uomo suoni sempre un po'
    sciocco alle orecchie degli altri.
    -Siddharta
  • DarkSoul988DarkSoul988 Membro Pro
    Pubblicazioni: 73
    Succede rarissimamente che mi innamori di qualcuno (circa una volta ogni 7-8 anni) o anche semplicemente che abbia voglia di instaurare un legame affettivo con qualcuno (mi riferisco anche ad una "semplice" amicizia). Quando succede, purtroppo per me, divento letteralmente ossessionata da quella persona. Penso sempre a lei, ho voglia di sentirla, di scriverle (più raramente di frequentarla, perché ho difficoltà sociali, e mi trovo meglio nel virtuale, anche se quando mi piace qualcuno tendo ad uscire un po' di più dal guscio). 
    Sono una persona molto asociale e solitaria. Quando non mi piace qualcuno in particolare, posso passare anche anni completamente sola (perché non mi interessa minimamente fare vita sociale, uscire con persone a caso come fanno tutti, prendere un caffè, eccetera), ma quando succede divento ossessionata. Ho tenuto a precisare "purtroppo per me" perché mi sono resa conto che a molti la mia intensità spaventa e che va sempre a finire malissimo per me. Gli altri non sono come me, non sono ossessionati dalla mia persona, e io soffro perché non sono ricambiata. Capita talmente di rado che mi piaccia qualcuno che quando succede inizio a idealizzare e voglio essere speciale per l'altra persona. Ma ovviamente non succede mai, non nella modalità che desiderio io, e spesso finisco per rovinare tutto col mio brutto carattere. Quando l'amicizia o la relazione finisce, cado in depressione e impiego mesi (anni addirittura) per ricominciare a stare un po' meglio. Di conseguenza, mi chiudo ancora di più al mondo e tuttora vivo molto isolata proprio perché ho troppa paura di quello che potrebbe succedere, se mi innamorassi o comunque provassi un forte affetto verso qualcuno. 

    Per quanto riguarda l'innamorarsi di un Aspie... Premetto che io non ho una diagnosi ufficiale (ho sicuramente molti tratti Asperger secondo i test che ho fatto), e comunque ho moltissimi problemi (ansia, evitamento, problemi di gestione delle emozioni, eccetera) che non mi permettono di vivere una vita soddisfacente. Ho la tendenza a innamorarmi di persone molto particolari e spesso proprio di persone asperger, quindi direi che è possibilissimo che ci si possa innamorare di voi. Forse è più difficile essere ricambiati... 
    Valentarondinella61
  • RemiNoreRemiNore Veterano Pro
    Pubblicazioni: 990
    @DarkSoul988 infatti essere Aspie io per ora la vedo come una condanna. Vogliamo stare con qualcuno ma poi stiamo malissimo perché siamo impacciati e abbiamo paura di lasciarci andare perché sappiamo che se succede, rischiamo di spaventare gli altri e rimanerci male a nostra volta. Come si fa a vivere una vita stando attenti a non darsi troppo?! Non lo so, mi pare una forzatura. Se ci comportiamo così, rischiamo di sembrare "distanti"; se ci lasciamo andare, rischiamo di spaventare. Non so, non vedo una via d'uscita...
  • lavinialoss33lavinialoss33 Andato
    Pubblicazioni: 95
    Qualcuno s'innamora di voi, semmai il guaio è se viene ricambiato, vista la difficoltà nell'esprimere i sentimenti o nel poterli sentire. 
    Non c'è niente che non va in una relazione con un Aspie, a parte questa cosa molto distruttiva per chi sta dall'altra parte.
    Ovvio che se una persona dona il suo amore vuole sentirsi ricambiata, vuole carezze, gesti affettuosi, baci, attenzioni e qundo non li si riceve allora la cosa è distruttiva. Perchè una pensa ok, non ce la fa, ok, non riesce, ok, non pu. ok, non è capace, e alla fine ti senti distrutta da tutto quello che non hai potuto avere e non sai come fare e come gestire questa mancanza. IN più se l'Aspie è sensibile devi anche dirglielo in un certo modo che ci stai male, che questa storia non ti rende felice, che se lui non riesce a sentire niente tu ti senti un niente....insomma, è una cosa tremenda. Quindi il problema è questo. 
  • RemiNoreRemiNore Veterano Pro
    Pubblicazioni: 990
    @lavinialoss33 alla fine delle mie storie, ho sempre avuto un desiderio: una sorta di bilancio che mi porti ad approfondire quello che non è andato bene per poter analizzare il problema e riuscire, per quanto possibile, a mediare alcuni comportamenti e cercare di migliorarmi nelle mie relazioni con le persone che il futuro mi farà incontrare. Il problema è che per i NT questo è qualcosa di irrealizzabile perché per loro, quando una storia finisce è finita e basta; non capiscono questa esigenza. Forse anche per questo motivo, per noi l'amore (o quello che è) per noi diventa ossessione: continuiamo a pensare e ripensare a ogni singola frase che ci si è detti per cercare di capire. Ma se la persona in questione non ci spiega quello che è successo, noi rimaniamo in qualche modo intrappolati in qualcosa che non ci fa bene. Prima di chiudere un argomento, qualsiasi argomento, abbiamo bisogno di tirarne le somme. Ovviamente questo vale per me, ma sembra che possano esserci dei tratti comuni con tanti che frequentano questo luogo delicato e desiderato di confronto.
    rondinella61Amelie
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online